Face to Face

chinophrog

[ CLICK TO ENLARGE ]

Photo credit: U.S. Army Aviation Museum

The Hook and the Frog. In questa immagine, risalente a mezzo secolo fa, vediamo un paio di esemplari di pre-produzione del Chinook (Vertol V-114) e del Sea Knight (Vertol V-107). Entrambi i modelli furono sviluppati da requisiti dell’US Army, sebbene il secondo venne scartato dall’esercito dopo soli tre esemplari consegnati e infine adottato da US Navy e Marine Corps. Il motivo del rigetto e’ presto detto: l’Army considerava il Sea Knight troppo pesante per il trasporto d’assalto e troppo leggero nel ruolo cargo. Saggia ed oculata scelta.

Il Chinook della foto porta la matricola 59-04985, ed era uno degli originali cinque prototipi YHC-1B ordinati dall’esercito nel 1959. Nel dettaglio, si trattava della quarta macchina (c/n B-004) uscita dagli stabilimenti Vertol e fu usata, fra le altre cose, nei rigorosi test artici presso il laboratorio climatico di Eglin AFB (Florida) fra il Giugno e il Settembre 1962.  Per la cronaca, questo e’ l’unico YHC-1B di cui si sono perse le tracce. Proprio cosi’, nessuno sa che fine abbia fatto!

(nota: nel Settembre 1962 tutti gli YHC-1B furono ridesignati YCH-47A)

Il 58-05516 era invece il terzo ed ultimo YHC-1A consegnato all’esercito. L’esemplare in oggetto faceva parte di un’ordine iniziale di dieci macchine (poi appunto ridotte a tre) effettuato nel 1958. All’epoca l’YHC-1A non si chiamava ancora Sea Knight, nomignolo affibbiatogli dal Department of the Navy nei primi anni sessanta. Sulle attivita’ militari del 58-05516 non si sa praticamente nulla. Quello che e’ certo e’ che dopo un periodo sotto le armi, venne smilitarizzato e infine acquistato dalla Mc Allister Engineering Enterprises di Kent, Washington, che lo impiego’ con la matricola N5588K fino alla fine degli anni ottanta o giu’ di li.

(nota: nel Settembre 1962 gli YHC-1B furono ridesignati CH-46C)

Che altro dire? CH-46 e CH-47 possono essere considerati come gli ultimi sopravvissuti di una “stirpe” che ormai sembra sul viale del tramonto. E con “stirpe” mi riferisco ovviamente agli elicotteri con doppio rotore in tandem. Anzi, a ben pensarci l’unico vero sopravvissuto e’ il Chinook, visto che non solo continua a servire in numerosi eserciti, ma risulta ancora in produzione e con una lunga vita residua davanti a se. Per queste due macchine dobbiamo ringraziare Frank Piasecki (1919-2008), pionere dell’ala rotante e della gia’ detta configurazione in “tandem”, nonche’ fondatore della Piasecki Helicopters (poi acquisita dalla Vertol). Senza la sua visione e la sua determinazione sarebbe stato impossibile ottenere macchine realmente a prova di soldato. Questo discorso vale doppio se pensiamo che fra gli elicotteri  appartenenti a questa categoria si annoverano fior di porcherie e imbarazzanti mediocrita’.

Per quanto riguarda invece il futuro dei “tandem”, sembra che qualcosa si stia muovendo da qualche anno a questa parte:

futurehook

Boeing ULOR

Vedremo se questi studi porteranno a qualcosa di concreto o meno.

See ya!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...