Articoli con tag “huey

[Ad] Bell UH-1 with AGM-22/M22 Armament Subsystem (1962)

ss11der

Il sottosistema M22 fu il primo armamento missilistico eliportato standard delle forze armate statunitensi. L’M22 si componeva di sei missili controcarro filoguidati AGM-22, versione su licenza dell’SS.11 Francese.

Introdotto nei primi anni ’60, il battesimo del fuoco dell’M22 risale al 9 ottobre 1966, quando elicotteri UH-1B del 2/20 ARA (Aerial Rocket Artillery) lanciarono missili AGM-22B contro una serie di bunker e barricate erette dalle forze comuniste nella provincia di Binh Dinh, nel Vietnam del Sud. Si trattava di una missione eseguita nell’ambito dell’operazione IRVING, condotta fra il 2 e il 24 ottobre 1966 dalla 1st Cavalry Division, appoggiata da elementi della 22a Divisione dell’ARVN e dalla Capital Division dell’Esercito Sudcoreano. Da notare che, oltre alla distruzione delle fortificazioni nemiche, quella singola azione porto’ anche alla cattura di 55 Vietcong.

Con l’introduzione del TOW e del Cobra antitank negli anni Settanta, l’M22 scomparve abbastanza rapidamente dall’arsenale dell’US Army.


Dustoff Map

Mappa artistica con i distaccamenti MEDEVAC dei Dustoff dell’US Army in Vietnam.

dustmap


[Ad] Avco Lycoming / Huey (1966)

avcoad

[ CLICK TO ENLARGE ]

avco2

Pubblicita’ della Avco, la societa’ che produceva la turbina T53 per la serie UH-1


[VIDEO] Il primo Huey (XH-40) pronto per il restauro.

L’anno prossimo lo Huey compira’ 60 anni. Per l’occasione l’US Army ha deciso di restaurare il primo esemplare costruito, il mitico XH-40 ordinato nel 1955. In questo video appena caricato vengono mostrate le immagini del notiziario locale di Fort Rucker e i momenti in cui l’elicottero, tutto impolverato, e’ stato tirato fuori dall’hangar e trasportato verso il restoration center. L’elicottero verra’ smontato, riparato e riassemblato come quando usci’ di fabbrica sei decenni fa. Probabilmente tornera’ anche a volare 🙂

(chi ha scritto i testi del notiziario e’ un ignorante totale comunque. Ma quale Korean War e MASH??!! 🙂


UH-1 Nighthawk

nhawkFiancata sinistra di un UH-1H “Nighthawk”. Questi particolari elicotteri vennero impiegati in Vietnam nel corso delle operazioni notturne. Nell’immagine e’ inquadrata una General Electric M134 Minigun ed un complesso per la visione notturna composto da un AN/TVS-4 Night Observation Device (NOD) Starlight passivo/attivo e un proiettore/faro di ricerca AN/VSS-3A da 1 kW allo Xenon (di norma installato sull’M551 Sheridan). Il VSS-3 poteva proiettare sia luce bianca che un fascio IR (usato per esempio quando non c’era sufficiente luce ambientale da amplificare). Nella fiancata destra era solitamente presente una mitragliatrice pesante calibro .50 (M2HB, XM214, M3 etc) (Photo: US Army Aviation Museum).

hawk22


[VIDEO] 007 e il primo Huey italiano

huey007

Durante le riprese di On her Majesty’s Secret Service (1969), sesto capitolo della saga di James Bond, la produzione si servi’ di svariati elicotteri. Le sequenze aeree piu’ emozionanti sono senza ombra di dubbio quelle dell’attacco al rifugio di Blomfeld (Telly Savalas) a cui parteciparono tre Agusta-Bell 204B. I primi due, matricole HB-XCG e HB-XCQ, appartenevano ad una societa’ Svizzera, la famosa Heliswiss, mentre il terzo, l’LN-ORZ, era norvegese. Un dettaglio che pochi conoscono riguarda l’HB-XCG. Questo esemplare, acquistato dalla Heliswiss nel 1967, era in origine immatricolato I-AGUG. Per chi non lo sapesse, l’I-AGUG fu in assoluto il primo Huey a volare in Italia! Il 10 Maggio 1961, presso la sede delle Costruzioni Aeronautiche Giovanni Agusta di Cascina Costa (VA), il collaudatore Ottorino Lancia iniziava infatti i primi voli di collaudo con questo modello di elicottero. La lunga saga degli Huey italiani inizio’ proprio con l’I-AGUG. Dal 1961 al 1973 l’Agusta costrui’ 243 AB204 sia per il mercato nazionale, che per l’export. A questi segurono centinaia di AB 205, AB 212 e AB 412.

note2

L’I-AGUG ripreso a Farnborough il 10 Settembre 1966, quando era ancora di proprieta’ italiana


Il Bandito del Tobyhanna

toby[ CLICK TO ENLARGE ]

L’UH-1 gunship esposto nel piazzale del Tobyhanna Army Depot, il centro logistico dell’US Army specializzato in apparecchiature elettroniche. Qui scienziati, tecnici e specialisti lavorarono ai primi sistemi di visione notturna dedicati agli aeromobile ad ala rotante, come ad esempio l’INFANT. L’esemplare porta le insegne della 118th Aviation Company “Thunderbirds”, e in particolare del 3° Plotone cannoniere “Bandits” (www.118ahc.org)