Articoli con tag “uav

Produzione del V750 a regime

Qualcuno di voi forse ricordera’ il post dedicato all’YHO-3 BR, il minuscolo elicottero leggero da osservazione sperimentato negli anni ’50 dall’U.S. Army e basato sul modello civile statunitense Brantly B-2. Nel post accennavo anche all’acquisizione della Brantly da parte della Qingdao Haili Helicopters, una oscura societa’ cinese che in seguito decise di trasformare il B-2 in un vero e proprio UAV, ossia il V750. Be’, a quanto pare la produzione e’ ormai entrata a regime, almeno a giudicare da alcuni screenshot recentemente apparsi in rete.

3tb_140905133448exwu512293

Per la cronaca,  il V750 e’ il primo drone ad ala rotante costruito in Cina.

3tb_140905133507u1q4512293

br111


[VIDEO] X-47B drone & F/A-18 conducts flight operations aboard an aircraft carrier

Cosebbelle, cosebbellissime!

ATLANTIC OCEAN (Aug. 17, 2014) The Navy’s unmanned X-47B, left, is readied for launch as an F/A-18 Hornet conducts flight operations aboard the aircraft carrier USS Theodore Roosevelt (CVN 71). The aircraft completed a series of tests demonstrating its ability to operate safely and seamlessly with manned aircraft. (Video and Caption: U.S. Navy)


Droni Nordkoreani

Le foto dei (non ridete!) droni  nordkoreani ritrovati dalle Forze Armate Sudiste in questi ultimi giorni.

Hkg9668036

Questo e’ precipitato nell’isola di Baengnyeong, nel Mar Giallo

South_Korea_Koreas_Tension-010d2

Quest’altro invece e stato rinvenuto a Paju, una citta’ Sudcoreana vicino alla DMZ.

Onestamente, al mio locale club aeromodellistico ho visto modelli radiocomandati piu’ sofisticati di questi 🙂

Cmq, per chi desidera approfondire, il WaPo ha pubblicato un articolo a riguardo:

http://www.washingtonpost.com/blogs/worldviews/wp/2014/04/02/take-a-closer-look-at-north-koreas-alleged-drones/

FATRIXE state in campana!


Drone Survival Guide

dronesurvivalguide

[ CLICK TO ENLARGE ]

Source:  http://dronesurvivalguide.org/


Grey Eagle anche per il 160th SOAR

1477945_10151906425185819_1020156910_n

Lo scorso 19 Novembre e’ stata finalmente attivata la Company E del 160th Special Operation Aviation Regiment (SOAR) (Airborne), il famoso reparto speciale di aviazione dell’esercito meglio noto come Night Stalkers. La peculiarita’ della nuova unita’ sta nel fatto che sara’ interamente equipaggiata con gli UAS MQ-1C Grey Eagle. La compagnia, composta da 165 uomini, e’ destinata a ricevere un totale di 12 esemplari del drone della General Atomics.

La cerimonia di attivazione e’ avvenuta al Libby Army Airfield, presso Fort Huachuca (Arizona), installazione che fungera’ da base temporanea per la Compagnia E fino a che non verranno completati alloggi e infrastrutture a Fort Campbell, Kentucky, sede operativa del 160th SOAR (A). Quest’ultimo, ricordiamolo, dipende dall’U.S. Army Special Operations Aviation Command (ARSOAC), comando a una stella che si suddivide in quattro principali pedine:

  • 160th Special Operations Aviation Regiment (Airborne)
  • US Army Special Operations Command Flight Detachment
  • Systems Integration Management Office
  • Special Operations Aviation Training Battalion

Fra gli aeromobili controllati dall’ARSOAC figurano gli MH-60, AH-6, MH-6, MH-47, CASA 212, oltre ai droni RQ-11B Raven, RQ-7 Shadow e (appunto)  MQ-1C Grey Eagle.

Con l’attivazione della E/160th, l’US Army ora dispone di cinque compagnie dotate di MQ-1C, di cui quattro inserite all’interno di altrettante brigate di aviazione divisionale (Combat Aviation Brigade).

Nella foto in alto: la Compagnia E immortalata con due Grey Eagle il giorno dell’attivazione a Fort Huachuca. (Credits: US Army/DoD).

Qui una parte del discorso tenuto dal comandante della compagnia E, Maggiore David Rousseau:

“Today marks a significant event for the 160th Special Operations Aviation Regiment. This is the first step in to the unmanned world of intelligence collection and direct action missions. The regiment will now have its own organic unit to provide battlefield situational awareness instead of relying upon outside agencies for the same capability. Echo Company will continue the same tradition the 160th has established over the last 30 years in supporting the ground force commander and his distinct missions. Echo 160th will be ready to fly and fight anywhere in the world plus or minus 30 seconds.”

ALTRE FOTO DALLA CERIMONIA
(Credits: US Army/DoD)

1471361_10151906419500819_1268107683_n

1001600_10151906426830819_1220125980_n

mq1c_pic

ge160

555597_10151906426200819_1288572379_n

1458601_10151906423565819_389369051_n

Night Stalkers Don’t Quit!

544189_10151906423675819_986183963_n

1461452_10151906425320819_783002732_n

1465256_10151906421360819_702709241_n

563152_10151906425445819_682062054_n

1475803_10151906425520819_859580299_n

1451427_10151906425715819_219288968_n


L’Era dei Droni

Quasi preferivo quella dell’Acquario.

Da qualche anno a questa parte le agenzie di intelligence statunitensi stanno monitorando con molta attenzione la proliferazione degli aeromobili a pilotaggio remoto, meglio noti come droni o UAV/UAS. Secondo gli analisti delle Langley d’America, sarebbero ben 87 i paesi equipaggiati con questi sistemi. Va comunque detto che in gran parte si tratta di modelli di piccole o piccolissime dimensioni, privi di avionica e apparati di sorveglianza sofisticati, nonche’ di capacita’ offensive (almeno di rilievo).  Siamo pero’ solo agli inizi, ed e’ quindi giusto tenere d’occhio la situazione per non farsi cogliere impreparati. Lo dico perche’ sono stufo di sentir parlare di “emergenza droni”. Non esiste. Sembra che RPV e UAV siano improvvisamente spuntati dal nulla dalla 5a dimensione. Mica stiamo parlando di uragani e terremoti.

Anyway, ecco la lista del GAO pubblicata dal Washington Times.

drones_s800x661E qua l’articolo tratto dalla stessa testata:
http://www.washingtontimes.com/news/2013/nov/10/skys-the-limit-for-wide-wild-world-of-drones/?page=all

Let the sunshine, let the sunshine in
The sunshine in
Let the sunshine, let the sunshine in
The sunshine in


I Testoni della Compagnia F

Lo scorso 11 Settembre la Company F del 1-227th Aviation Regiment, 1st Air Cavalry Brigade (la pedina aviation della 1a Divisione di Cavalleria dell’US Army) ha iniziato le attivita’ di volo con i nuovi UCAS General Atomics MQ-1C Grey Eagle. (versione avanzata e potenziata del piu’ piccolo e leggero Predator). La “F” e’ la seconda Compagnia della brigata d’aviazione del 1st CAV a volare con il Grey Eagle. Il 6 Marzo la Company E aveva infatti dato ufficialmente il via alle operazioni con l’MQ-1C, assistita in quell’occasione dalla 21st Cavalry Brigade (Air Combat). Entrambe le compagnie, cosi’ come la 1st Cavalry Division, sono basate a Fort Hood (Texas).

greyeagle1

greyeagle2

greyeagle3

greyeagle4

ge5

ge6

ge8

(Photo credit: U.S. Army/1st ACB)

mq-1c

Questa immagine risale invece a Marzo scorso, durante le attivita’ con la Compagnia E. Notare l’HellFire inerte montato su uno dei quattro punti d’attacco subalari. Il debutto operativo dell’MQ-1C e’ avvenuto nell’Ottobre 2006, quando fu inviato in Iraq nell’ambito della Task Force ODIN (306th Military Intelligence Battalion) per un ciclo di valutazioni (Photo U.S. Army)

Attualmente e’ in arrivo una nuova versione dell’MQ-1C soprannominata Improved Grey Eagle (IGE). Ecco cosa scrive in proposito Strategypage.com:

The new version has a better engine, fifty percent more fuel capacity, over 75 percent more endurance (from 30 to 53 hours), and its payload increased by 50 percent from 372 kg (798 pounds) to 558 kg (1,227 pounds). The fuselage has been modified to handle the increased fuel load and has greater reliability and stability in the air. The additional internal space makes it easier to install a Traffic Collision Avoidance System (TCAS) that makes it possible to fly in airspace used by civilian manned aircraft.

mq1_ige

Immagine dell’MQ-1C IGE risalente ai recenti test estivi. Notare la struttura ingrandita e irrobustita.

COMPOSIZIONE DELLA COMPAGNIA EMRP

Nota: la compagnia prevede 12 MQ-1C solo quando dispiegata nell’ambito di rischieramenti operativi.
In tempo di pace e in addestramento sono previste solo 9 macchine. Vedere anche QUI.

tabellage