Articoli con tag “vietnam

Dustoff Map

Mappa artistica con i distaccamenti MEDEVAC dei Dustoff dell’US Army in Vietnam.

dustmap


50 anni di Cobra

cobramos

Questa settimana l’AH-1 Cobra ha varcato la soglia del mezzo secolo. A Fort Worth, vicino Dallas, Texas, il 7 Settembre 1965 alle 7:30AM si alzava in volo per la prima volta il prototipo Bell N209J, primo elicottero d’attacco della storia. Ai comandi c’era il pilota collaudatore William “Bill” Quinlan. Pochi allora immaginavano il grande impatto che questa macchina avrebbe avuto nei decenni a venire.

Il design del Cobra e’ merito di Mike Folse (nella foto), ingegnere alla Bell Helicopter dal 1954 al 1971. Folse, oggi 81enne, ammette di aver concepito il Cobra in un atto di disperazione dopo che la Bell venne esclusa dall’US Army dalla gara AAFSS (vinta poi dalla Lockheed con il Cheyenne). La notte della sconfitta, Folse inizio’ a buttare giu’ i primi schizzi. Poco piu’ di sei mesi dopo il prototipo Bell Model 209 era pronto per il primo volo ad Amon Carter Field (oggi Greater Southwest International Airport).

I primi esemplari di serie raggiunsero i reparti US Army nel Giugno 1967, dopo di che lo “Snake” si fece 6 anni filati di Vietnam, accumulando oltre 1 milione di volo in combattimento.

(Nelle foto: il prototipo del Cobra, l’N209J; Mike Folse; la patch ufficiale; la targhetta identificativa dell’N209J).

209j1

L’elegante silhouette del Cobra

cobrafront

Vista frontale del prototipo N209J con le razziere da 70mm provviste di cappuccio frangibile montato a fini aerodinamici (in seguito scartato sugli esemplari di serie). Notare i pattini retrattili e l’originale torretta monoarma con la Minigun.

amoncarrter

Amon Carter Field in una foto del 1967. Da qui decollo’ il prototipo N209J durante il volo inaugurale.
(Photo: Jerrel Baley via airfields-freeman.com)


[VIDEO] Lanciata l’ultima bomba M117

m117

Onestamente non credevo che ce ne fossero ancora in circolazione. Nei depositi munizioni oltreoceano intendo. E invece qualche giorno fa hanno lanciato l’ultima delle bombe M117 rimaste negli stock di Andersen AFB, a Guam. Clip di rito:

Ordigno storico, la a 117 da 750 lbs (340 kg) e’ stata in servizio sin dagli anni ’50 e imbarcata su un gran numero di caccia e bombardieri. Maggiori info QUI.


M113 – The City Slicker

m113_bord

[ CLICK TO ENLARGE ]

Sempre in mezzo ai bordelli!


UH-1 Nighthawk

nhawkFiancata sinistra di un UH-1H “Nighthawk”. Questi particolari elicotteri vennero impiegati in Vietnam nel corso delle operazioni notturne. Nell’immagine e’ inquadrata una General Electric M134 Minigun ed un complesso per la visione notturna composto da un AN/TVS-4 Night Observation Device (NOD) Starlight passivo/attivo e un proiettore/faro di ricerca AN/VSS-3A da 1 kW allo Xenon (di norma installato sull’M551 Sheridan). Il VSS-3 poteva proiettare sia luce bianca che un fascio IR (usato per esempio quando non c’era sufficiente luce ambientale da amplificare). Nella fiancata destra era solitamente presente una mitragliatrice pesante calibro .50 (M2HB, XM214, M3 etc) (Photo: US Army Aviation Museum).

hawk22


Immagine

Dustoff Legacy

dustoff

dustoff33

dustoff44


Beaver del MAAG

maag950

[ CLICK TO ENLARGE ]

La US Army Aviation e’ stata probabilmente il principale cliente della premiata fabbrica di aerei De Havilland Canada. Fra gli anni cinquanta e sessanta l’ aviazione dell’esercito statunitense acquisi’ infatti molte centinaia di velivoli da utility e trasporto come l’U-6 Beaver (761 esemplari), l’U-1 Otter (184) e il C-7 Caribou (159). In questa rara immagine vediamo appunto un Beaver in livrea bianco-rossa ad alta visibilita’ e con un bel paio di scarponi (galleggianti). La particolarita’ sta nel fatto che questo esemplare servi’ nell’assai poco noto flight detachment del MAAG-Vietnam, come si puo’ notare osservando l’emblema sul muso:

maacpatch

Che cazz’e’ il MAAG?

MAAG sta per Military Assistance Advisory Group, ossia il nome dei programmi di assistenza militare avviati dal governo statunitense a supporto dei paesi alleati, anche se furono soprattutto le missioni in Asia Sudorientale ad essere associate a tale acronimo (vedi anche MAAG-Thailandia, -Laos, -Cambogia).

Il MAAG-Vietnam nacque un anno dopo la caduta di Điện Biên Phủ, nel 1955, anche se in effetti le origini risalgono al 1950 (allora pero’ si chiamava MAAG-Indochina). Esso opero’ fino al 1964, quando venne completamente assorbito dal mastodontico MACV, ossia Military Assistance Command Vietnam, attivato appena due anni prima.

Ritornando al Beaver raffigurato nella foto, posso dirvi che porta la matricola militare 51-16839 (c/n 391) e che fu consegnato all’U.S. Army come L-20A il giorno 3 Novembre 1952. Operativamente parlando, la sola cosa certa e’ che servi’ con il distaccamento di volo MAAG-MACV nei primi anni sessanta a Vũng Tàu, una incantevole localita’ balneare a sud del paese. All’interno del MAAG il piccolo Beaver svolgeva principalmente le funzioni di collegamento, trasporto di persone, materiali ed evacuazione sanitaria.

Il sito web DHC-2.com parla anche di un periodo di servizio con il 17th Liasion Squadron a Nha Trang… il che mi puzza perche’ il 17th LS dell’USAF fu costituito nel Settembre 1952 e disattivato esattamente un anno dopo (vedere QUI). Secondo me si sono confusi con il 17th Aviation Group, unita’ dipendente dalla 1st Aviation Brigade dell’US Army formata nel 1965 proprio a Nha Trang. Mavaassape’!

In ogni caso il fato del 51-16839 rimane avvolto nel mistero. Chissa’ che fine avra’ fatto.

Un paio di profili di  Beaver US Army del MAAG-MACV (1965) e 1st CAV (1970) 

arc

Courtesy Target Custon Graphics
http://www.geocities.ws/jcpc5775/

PS: e poi tocca anche leggere in email dei grillini che mi accusano (!) di scrivere sempre di effetrentacinque (!!).

Cialtroni.