Articoli con tag “ch-47

CH-47A 60-3450 @ Fort Bragg (1963)

In questa telefoto della agenzia UPI vediamo uno dei primi Chinook impegnato in lanci vincolati di paracadutisti nell’ambito di test eseguiti dalla US Army Aviation Electronics and Special Warfare Board (qui erroneamente trascritta come “Welfare”). Il 60-3450, costruito in origine come HC-1B, era il 9° esemplare di Chinook uscito dalle catene della Vertol in Pennsylvania. Rimase distrutto in un incidente avvenuto nel 1965.

Altro info QUI

wirec


La nuova scorta del 160th SOAR

Certo, magari e’ un po’ vintage, ma volete mettere? 🙂

es1es2es3(Photos: US Army)

(Prima che qualcuno mi accusi di spacciare “polpette avvelenate”, si tratta di una formazione ripresa durante l’anniversario dei 70 anni del D-Day).


HC-1B 60-03450

17 Agosto 1962, Washington D.C. Vertol (Boeing) HC-1B matricola #60-03450 (B-009) effettua un atterraggio di fronte al Pentagono per una breve esibizione prima di riprendere il volo verso la scuola di volo di Fort Rucker, Alabama, che ospitava anche l’Army Aviation Board.

Nel corso di quel volo questo HC-1B effettuo’ visite dimostrative anche presso le basi di Fort Eustis, Fort Belvoir (entrambe in Virginia), Fort Benning (Georgia) e Fort Bragg (North Carolina). HC-1B era la iniziale denominazione militare del CH-47 Chinook. (Model 114).

Il 60-03450 era il nono Chinook uscito dalle ferrerie Boeing-Vertol, nonche’ il primo di serie ad essere consegnato all’US Army. (Photo: Boeing).

hc-1bpic

Nota 1: Il Chinook esegui’ il primo volo il 21 Settembre 1961 presso Morton Grove, Pennsylvania (la matricola del primo prototipo era #59-04983).

Nota 2: All’epoca l’US Army non poteva procurarsi i nuovi elicotteri per i fattacci suoi. Per gli acquisti doveva passare attraverso l’Aeronautical Systems Division dell’US Air Force (gia’ Wright Air Development Division).


[Ad] Agusta (1978)

Pubblicita’ dell’Agusta di 37 anni fa. L’Esercito Italiano stava testando i primi TOW lanciati sugli A109 forniti di visore Hughes M65. Le esperienze raccolte sarebbero poi servite nello sviluppo dell’A129.


Jungle Hook

ch47camo

Bergstrom AFB – Texas – Maggio 1975 – CH-47C dell’U.S. Army con una insolita camo sperimentale. La matricola di questo esemplare e’ 70-15008 (c/n B-651). L’emblema subdued dipinto sotto il rotore di coda lo identifica come appartenente alla 6th Cavalry Brigade (Air Combat). Il 70-15008 e’ stato in seguito portato alla standard “Delta” e reimmatricolato come 89-00132.

6cbac

Note: Questo pattern e’ stato visto nello stesso periodo anche su Huey della 1st Cavalry Division

hueycamojung


Chinook Gunner’s Office

gunnerschinook

No, e’ che l”altro giorno un mitragliere (door gunner) veterano del Vietnam mi ha raccontato di quanto fosse stato traumatico, a un certo punto del suo tour of duty, il trasferimento dai CH-47A agli UH-1C. Ovvero,  passare da un ambiente relativamente protetto e spazioso ad uno angusto e completamente in balia degli elementi. L’UH-1C era uno Huey (model 204) espressamente configurato per il ruolo gunship e percio’ privo delle due postazioni con gli affusti del sottosistema M23, presenti invece sugli UH-1D/H da trasporto (model 205). In assenza di tali affusti, le mitragliatrici M60 venivano semplicemente appese a corde elastiche (bungee cord) al tetto della cabina e quindi imbracciate durante l’uso.  Il tutto con i portelloni completamente aperti, magari sparando restando in piedi sui pattini. Non che la cosa dispiacesse ai giovani gunner alla ricerca di forti emozioni, beninteso.

Free_Door_Gunner

I mitraglieri non solo godevano di una visuale eccezionale e di una superiore situational awareness, ma potevano rinfrescarsi aggratis e sfuggire temporaneamnte all’opprimente calura del Sud Est Asiatico. Certo, c’erano anche i lati negativi. Come gia’ menzionato, il mitragliere era completamente esposto agli elementi, alla polvere, al rumore e, ovviamente, alle pallottole nemiche. L’unica reale protezione contro i proiettili erano le “chicken plate“, ossia delle particolari vest di nylon contenenti due piastre balistiche estraibili, una sul torace e l’altra sul dorso. Erano indumenti protettivi utili contro i Kalashnikov o le SKS (cal. 7,62×39), ma il solo pensiero di essere presi di mira da mitragliatrici pesanti tipo DShK (12,7×108)  faceva letteralmente accartocciare i testicoli dalla strizza (parole testuali del mitragliere di cui sopra) 🙂

Parlando invece della foto che vedete all’inizio del post, essa e’ stata diffusa dal PAO della 2nd Infantry Division e mostra la postazione dei door gunner dei nuovi CH-47F (acquisiti fra l’altro anche dall’Esercito Italiano). Gli odierni Foxtrot sono macchine decisamente piu’ capaci e potenti degli Alpha che arrivarono con il 1st Cav ad An Khe nel 1965, ma in quanto a spazio interno è rimasto tutto come prima (grazie al cielo!). L’unica cosa che e’ cambiata sono le armi: le M60 sono state infatti sostituite dalle piu’ affidabili M240, designazione statunitense della leggendaria FN Mag belga.

Anche per il mitragliere di coda le cose sono rimaste le stesse.

rampgunner

Cinemascope. Vero 3D 🙂

 


[VIDEO] La Cavalcata dei Death Dealers (e altre storie)

Camp Humphreys, Corea del Sud – Lo scorso 18 Aprile, il 4th Aerial Reconnaissance Battalion (Attack) del  2nd Aviation Regiment, si e’ prodigato in una serie di aggressive esercitazioni atte a verificare la prontezza operativa. In particolare l’unita’ in oggetto – soprannominata Death Dealers ha fatto notizia per aver eseguito un mass landing con tutte le macchine a disposizione: ben 24 Apache. Guardate che spettacolo.

masslandingdd

Photo: U.S. Army / 2nd CAB

Il 4-2 fa parte della 2nd Combat Aviation Brigade, che e’ poi la brigata di aviazione della 2nd Infantry Division “Indian Head”, unita’ che staziona ininterrottamente in Corea da ormai quasi 50 anni (senza contare la partecipazione al conflitto del 50-53).

masslanding2

[ CLICK TO ENLARGE ]

2cab43

[ CLICK TO ENLARGE ]

Una impresa simile era gia’ stata effettuata il 14 Marzo dalla pedina utility del 2nd CAB, ossia il 2nd Battalion (Assault), 2nd Aviation Regiment. Nella foto in alto potete vedere una formazione composta da 25 UH-60 Black Hawk al decollo. Photo credit: Meghan White

*      *      *

Sono giorni piuttosto frenetici per gli uomini della 2nd CAB. La scorsa settimana gli elicotteri di questo reparto si trovavano nel Mar Cinese Orientale a bordo delle navi per operazioni anfibie USS Bonhomme Richard (LHD-6) e USS Denver (LPD-9) per partecipare ad esercitazioni anfibie con il Corpo dei Marines e la 7th Fleet della US Navy.

bhra

bhra2

3apachebhr

Tre AH-64D Longbow arrivano a bordo della Bonhomme Richard.

bg3d

CH-47F decolla della USS Bonhomme Richard. Notare gli MV-22 Osprey sul ponte.

mftkyptn

Suggestiva immagine della USS Bonhomme Richard (LHD-6). Sulla destra un Apache della 2nd CAB si accinge ad appontare.
Questa nave d’assalto anfibio appartiene alla Classe Wasp e fu commissionata nel 1998.

dwd

sqdqwdwqw

qwdwed233333c

Elicotteri sul flight deck della USS Denver (LPD-9)

1241401

USS Denver (LPD-9)

denverdino

Sea Hawk sorvola la USS Denver (LPD-9), terza unita’ della Classe Austin.  La Denver, commissionata nel lontano 1968,  e’ attualmente la nave piu’ anziana in servizio nella US Navy. Solo un’altra unita’ della classe Austin risulta in forza alla marina USA nel momento in cui scrivo, ossia la Ponce (AFSB-I, ex LPD-15), commissionata nel 1971.

13214257675_936a25f2d8_b

Questa foto risale invece a fine Marzo e mostra l’appontaggio di un Black Hawk della 2nd CAB a bordo dell’incrociatore USS Lake Erie (CG 70) durante le manovre Foal Eagle 2014 nel Mar Giallo.

13214577204_65e864eeea_o

13214277565_374d011448_o

(Photo credits: U.S. Navy / Pacific Fleet)