Articoli con tag “helicopters

[POSTER] La Flotta del National Aerial Firefighting Centre (Australia)

fleetnatc

[ CLICK TO ENLARGE ]

Le risorse aeree antincendio nel NAFC Australiano 2018/19
Risoluzione: 6000 x 2434 px
(Nafc.org.au)


Hughes XM8 AGLAS Brochure (OH-6A)

Sul sottosistema d’armi XM8 avevo gia’ scritto un POST apposito qualche anno fa. Questa che vedete e’ invece la brochure ufficiale presentata dalla Hughes Gun Systems alla fine degli anni ’60.

xm8_1

[ CLICK TO ENLARGE ]

xm8_2

xm8_3

xm8_4


[Ad] Bell UH-1 with AGM-22/M22 Armament Subsystem (1962)

ss11der

Il sottosistema M22 fu il primo armamento missilistico eliportato standard delle forze armate statunitensi. L’M22 si componeva di sei missili controcarro filoguidati AGM-22, versione su licenza dell’SS.11 Francese.

Introdotto nei primi anni ’60, il battesimo del fuoco dell’M22 risale al 9 ottobre 1966, quando elicotteri UH-1B del 2/20 ARA (Aerial Rocket Artillery) lanciarono missili AGM-22B contro una serie di bunker e barricate erette dalle forze comuniste nella provincia di Binh Dinh, nel Vietnam del Sud. Si trattava di una missione eseguita nell’ambito dell’operazione IRVING, condotta fra il 2 e il 24 ottobre 1966 dalla 1st Cavalry Division, appoggiata da elementi della 22a Divisione dell’ARVN e dalla Capital Division dell’Esercito Sudcoreano. Da notare che, oltre alla distruzione delle fortificazioni nemiche, quella singola azione porto’ anche alla cattura di 55 Vietcong.

Con l’introduzione del TOW e del Cobra antitank negli anni Settanta, l’M22 scomparve abbastanza rapidamente dall’arsenale dell’US Army.


[Ad] A.109 SAIWA (1984)

Pubblicita’ un po’ atipica quest’oggi. Negli anni ’80 grazie a film, telefilm e al nuovo corso dell’italica Agusta, gli elicotteri diventarono popolari anche nel Bel Paese.

In quel periodo la celeberrima Societa’ Anonima Italiana Wafer Affini (SAIWA) decise di premiare i bimbi piu’ golosi con un modellino in metallo pressofuso di un A.109. Per ogni esemplare occorreva acquistare 12 confezioni di merendine. Non tutte insieme fortunatamente.

Inutile dire che io all’epoca riusci’ a mettere in piedi una discreta flotta di Hirundo!

a109de


Bare-Bone Apaches

6893249413_2e14ddfddd_b

Dove nascono gli AH-64
(che per me Hughes erano, e Hughes rimangono)


CH-46A BuNo 150267 – Flotation Trials

Alcune immagini dei test di galleggiabilita’ del Boeing Vertol CH-46A Sea Knight matricola 150267 dell’US Marine Corps effettuati sul fiume Delaware nel 1963.

Il 150267 (cn 2003) figura come il terzo CH-46A costruito. Questa specifica macchina usci’ dalla fabbrica di Morton (Pennsylvania) nel Novembre 1962. Di li a poco partecipera’ ad un ciclo di 770 ore di collaudi RDT&E (Research, Development, Test and Evaluation). Il CH-46A aveva volato per la prima volta solo da pochi mesi e di conseguenza i Marines e la Marina erano impegnati a valutare questo modello in ogni condizione possibile prima di dichiararlo idoneo e inviarlo ai reparti di volo operativi (Novembre 1964).

Il 12 Settembre 1968 il 150267 verra’ trasferito a NAS Memphis (Tennessee) e il giorno seguente dichiarato Struck Off Charge (SOC) e infine assegnato al locale NATTC (Naval Air Technical Training Center) quale cellula statica adibita all’istruzione degli allievi manutentori del gia’ detto NATTC.

Nel 1975 si trovava ancora a Memphis.

(la storia continua dopo le foto)

151

154

155152

153

cad

In basso: foto di gruppo. In gran parte sono uomini della US Navy, ma c’e’ anche l’equipaggio composto da quattro Marines (raggruppati alla estrema sinistra), ufficiali provenienti da Svezia e Regno Unito, funzionari della Boeing Vertol (i Men In Black) e altri ancora. sdsdsdsas

LA RINASCITA DEL 150267

Generalmente quando un aeromobile riceve il timbro “SOC”, significa che non volera’ mai piu’. Ma qui viene il bello perche’ il 150267 alla fine degli anni ’70 venne demilitarizzato e acquistato dalla Columbia Helicopter Incorporated (CHI), una compagnia elicotteri di Aurora (Oregon) che offre servizi aerei attraverso una flotta costituita da mezzi con rotori in tandem. La CHI si occupa della ricostruzione del 150267, che nel Febbraio 1979 viene registrato alla FAA con la matricola N191CH.

Ci crediate o no, questa macchina vola ancora! Ecco un paio di scatti recenti:

ch3

Questa foto e’ stata scattata dall’utente Flickr Cowgirl Jules il 21 Giugno 2007

odw3

Questa risale invece al 18 Febbraio 2016, recentissima quindi. L’autore e’ Tim Martin, altro utente Flickr. Qui la sua pagina: https://www.flickr.com/photos/33932332@N07/

Questo esemplare e’ stato spesso inviato in Papua Nuova Guinea, dove viene usato per supportare le operazioni di esplorazione petrolifera. In PNG la matricola viene cambiata in P2-CHD.


Immagine

[ADS] CH-46 Sea Knight (1977)

8882


Immagine

[ADS] Ostuco Aircraft Tubing & Piasecki HRP-1 Rescuer (1949)

855.jpg


Immagine

[ADS] Brantly B-2 (1961)

brantly


Espositori Fighi

La scuola di volo dell’US Army di Fort Rucker (Alabama) ha recentemente inaugurato un nuovo grande commissary (che sono in sostanza dei supermercati per militari e famiglie). Una delle cose che piu’ mi hanno mandato ai matti sono gli espositori a soggetto aviatorio, come questo a forma di Apache fotografato nel reparto ortofrutta 🙂 Un modo originale per esporre le pesche raccolte nella vicina Georgia!

spacciorucker

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il nuovo commissary di Fort Rucker visto dall’esterno. Questa struttura ha una superficie pari a quasi 8000 mq. Il suo interno ospita reparti macelleria e pescheria, frutta e verdura, dolciumi e frutta secca, latticini, surgelati, espositori refrigerati, un forno e un deli.


OH-58 & MMS Patches

Un po’ di patches e stickers inusuali degli OH-58 Alpha, Charlie e Delta e al caratteristico Mast Mounted Sight (MMS).

p1

Partiamo dalla prima: si tratta di una vecchia patch confezionata per il NETT (New Equipment Training Team), l’unita’ inviata in Vietnam per istruire i nuovi piloti destinati all’OH-58A (Bell 206), modello introdotto nel Sud Est Asiatico nel 1969 per affiancare lo Hughes OH-6A.

La seconda e’ una delle mie preferite e lo e’ per una ragione precisa: riflette brutalmente ed eloquentemente la “mission impossible” del reparto, in questo caso India Troop, 3rd Squadron, 11th ACR (Armored Cavalry Regiment). L’11th ACR, dopo il conflitto in Vietnam, venne incaricato di pattugliare il confine fra le due Germanie, nel famigerato Fulda Gap. In caso di guerra in Europa Centrale, gli equipaggi erano perfettamente consci del fatto che avrebbero subito pesanti perdite. Nota: solitamente i Kiowa Alpha affiancavano gli AH-1S Cobra in team scout/attack.

p2

La terza e quarta patch riguardano il programma dell’US Army noto come AHIP (Army Helicopter Improvement Program). Il fine di questo programma, avviato nei primi anni ’80, era quello di selezionare un nuovo elicottero scout destinato a prendere il posto dell’OH-58A/C nei compiti di prima linea. Da questo requisito nacque il primo OH-58D, basato sul Bell Model 406 e dotato di MMS, glass cockpit, nuovo motore piu’ potente, rotore principale quadripala e numerosi altri apparati.

p3.jpg

La quinta patch e’ invece dedicata alla primissima versione del Kiowa Warrior: la AH-58D. Questa derivava dall’OH-58D AHIP ma, a differenza di quest’ultimo, poteva montare svariati armamenti come missili HellFire e Stinger, mitragliatrici calibro .50 e lanciarazzi. l’AH-58D venne acquisito in un piccolo numero di esemplari alla fine degli anni ’80 debuttando nello stesso periodo nel Golfo Persico durante l’Operazione Prime Chance (1987-89). Dopo quell’esperienza l’US Army adotto’ ufficialmente la macchina ridenominandola OH-58D Kiowa Warrior.

La patches/stickers numero 6, 7 e 8 riguardano invece la “mitica” palla MMS.

p4

La 9 fu confezionata ai tempi dei test Army Aerial Scout Test (AAST) che avevano lo scopo di dimostrare la validita’ dell’OH-58D AHIP quale piattaforma scout e in particolare quando operava in congiunzione con l’AH-64 Apache. Una sorta di revisione del concetto Hunter-Killer sviluppato in Vietnam.

Per la numero 10 abbiamo l’Automatic Target Handoff System (ATHS), un apparato con datalink della Rockwell-Collins che mostrava nell’HUD o casco IHADSS  un simbolo rettangolare (tipo questo [    ] ) sopra il bersaglio designato da Ground FAC o elicotteri scout (come appunto l’OH-58D). Questo sistema aveva il compito di facilitare i piloti di aerei ed elicotteri d’attacco che operavano sopra il campo di battaglia.

p5

L’Unico Elicottero con le Palle. Ancora MMS per le patches 11 e 12. La numero 12 e’ in assoluto l’ultima “toppa” ufficiale confezionata per questo apparato che oggi e’ supportato della DRS Technologies.

p6

La 13 e’ dedicata all’OH-58F, ultimo sviluppo dell’OH-58D. Come sappiamo il programma di update della flotta di Kiowa Warrior alo standard “F” e’ stato cancellato tre anni fa.

A chiudere questa carrellata abbiamo una sorta di patch commemorativa che ricorda il periodo di servizio dell’OH-58 in tutte le sue versioni (A-C-D). L’ultimo reparto equipaggiato con il Kiowa Warrior sta attualmente concludendo il suo ultimo dispiegamento temporaneo in Corea del Sud. Dall’anno prossimo non dovrebbero esserci piu’ macchine di questo tipo in linea nell’esercito statunitense. Detto questo, il piccolo OH-58D risulta ancora in servizio in Taiwan, mentre fra non molto Croazia e Tunisia riceveranno via FMS alcune macchine ex US Army.


[Ad] DuPont – Doman YH-31 (1957)

In questa pubblicita’ del 1957 commissionata dal colosso della chimica DuPont viene esaltato l’innovativo mozzo del rotore hingeless dell’elicottero YH-31 (LZ-5) della Doman Helicopters, Inc (Connecticut). Questo modello, che volo’ per la prima volta nell’Aprile 1953, fu sottoposto a numerosi test da parte di US Army e US Navy, ma in ultimo non venne mai adottato, in buona parte perche’ le forze armate erano oramai sature di macchine a pistoni (senza contare che in quel periodo era apparso lo Huey).

Anche nel mercato civile la Doman non ebbe migliore furtuna e di conseguenza la produzione si fermo’ dopo appena tre prototipi costruiti.

Per ulteriori info: www.aviastar.org/helicopters_eng/doman_yh-31.php

neocop


[Article] Last Flight of the OH-58 Delta

Lo scorso novembre la Tennessee Army National Guard ha dato l’addio finale all’OH-58D Kiowa Warrior. L’1-230 Cav e’ stato l’ultimo reparto di volo della Guardia Nazionale statunitense a pensionare il piccolo ma prezioso elicottero scout della Bell. In questo articolo, apparso recentemente sulla rivista The Volunteer Guard, il Master Sergeant Robin Brown ripercorre la storia del 58 Delta all’interno dell’US Army e della TN ARNG.


[Art] OH-58D AHIP

Una art di Chris Davey apparsa eoni fa su Elicotteri da Combattimento.

kiowa221

[ CLICK TO ENLARGE ]


Dustoff Map

Mappa artistica con i distaccamenti MEDEVAC dei Dustoff dell’US Army in Vietnam.

dustmap


UH-60M 09-20197

20197BH

[ CLICK TO ENLARGE ]

Modello: Sikorsky UH-60M Black Hawk
Matricola militare:
09-20197
Operatore: United States Army
Ente: Military District of Washington
Unita’: 12th Aviation Battalion (TDA)
Campo di aviazione: Davison Army Airfield
Quartiergenerale: Fort Belvoir (Virginia)
Data della foto: 21 Ottobre 2015
Photo credit: U.S. Army/DoD

20197BH2

26 Luglio 2013
Photo Credit: Lutz Herzog


Hollywood Phrog (CH-46 153369)

hollfr

CH-46E Sea Knight matricola 153369 (c/n 2265) appartenente all’HMMT-164 dell’US Marine Corps. Questa macchina, costruita nel 1967 e consegnata ai Marines il 14 Marzo dello stesso anno, e’ rimasta in servizio fino all’estate del 2015. Dopo una temporanea esposizione all’Aeroporto Dulles di Washington, verra’ trasferito al Museo del Corpo dei Marines.

Note: Dovrebbe essere l’ultimo CH-46E rimasto operativo nella West Coast. Altre info QUI.


AB 204 AMI al Carosello dei Caroselli (1971)

Agusta-Bell AB 204 31-16 del 31° Stormo, 93° Gruppo TS (Trasporti Speciali) effettua una simulazione di soccorso con il verricello durante l’edizione 1971 del “Carosello dei Caroselli”, manifestazione organizzata a Roma dalla Croce Rossa Italiana.

carosello


CH-47A 60-3450 @ Fort Bragg (1963)

In questa telefoto della agenzia UPI vediamo uno dei primi Chinook impegnato in lanci vincolati di paracadutisti nell’ambito di test eseguiti dalla US Army Aviation Electronics and Special Warfare Board (qui erroneamente trascritta come “Welfare”). Il 60-3450, costruito in origine come HC-1B, era il 9° esemplare di Chinook uscito dalle catene della Vertol in Pennsylvania. Rimase distrutto in un incidente avvenuto nel 1965.

Altro info QUI

wirec


Army One @ Hanau

2617665708

Membri della Honor Guard attendono l’arrivo del Presidente Kennedy a bordo dell’elicottero presidenziale VH-3 Army One.

Hanau, Germania Occidentale, 25 Giugno 1963.
Photo: Stars and Stripes


[VIDEO] La Island Hoppers e’ tornata!

Yep, la mitologica Island Hoppers e’ tornata! E pure con T.C. ai comandi!

Allacciate le cinture e godetevi il meraviglioso e multicolore panorama delle Hawaii!
Visto dalla prospettiva di un “Wonder Egg” ovviamente!

Ora non resta che chiamare Thomas Magnum 🙂


[NEW VIDEO] 1-9th Cavalry Vietnam War Music Video (“Fools to the City”)

Video musicale montato domenica scorsa e caricato ieri su YouTube. “Fools to the City”. Perche’, come cantavano i Foghat: “I ain’t no country boy, I’m just a homesick man, air pollution here I come!”. Riprese effettuate in buona parte al campo base del 1° Squadrone, 9° Cavalleria nei primi anni ’70.


50 anni di Cobra

cobramos

Questa settimana l’AH-1 Cobra ha varcato la soglia del mezzo secolo. A Fort Worth, vicino Dallas, Texas, il 7 Settembre 1965 alle 7:30AM si alzava in volo per la prima volta il prototipo Bell N209J, primo elicottero d’attacco della storia. Ai comandi c’era il pilota collaudatore William “Bill” Quinlan. Pochi allora immaginavano il grande impatto che questa macchina avrebbe avuto nei decenni a venire.

Il design del Cobra e’ merito di Mike Folse (nella foto), ingegnere alla Bell Helicopter dal 1954 al 1971. Folse, oggi 81enne, ammette di aver concepito il Cobra in un atto di disperazione dopo che la Bell venne esclusa dall’US Army dalla gara AAFSS (vinta poi dalla Lockheed con il Cheyenne). La notte della sconfitta, Folse inizio’ a buttare giu’ i primi schizzi. Poco piu’ di sei mesi dopo il prototipo Bell Model 209 era pronto per il primo volo ad Amon Carter Field (oggi Greater Southwest International Airport).

I primi esemplari di serie raggiunsero i reparti US Army nel Giugno 1967, dopo di che lo “Snake” si fece 6 anni filati di Vietnam, accumulando oltre 1 milione di volo in combattimento.

(Nelle foto: il prototipo del Cobra, l’N209J; Mike Folse; la patch ufficiale; la targhetta identificativa dell’N209J).

209j1

L’elegante silhouette del Cobra

cobrafront

Vista frontale del prototipo N209J con le razziere da 70mm provviste di cappuccio frangibile montato a fini aerodinamici (in seguito scartato sugli esemplari di serie). Notare i pattini retrattili e l’originale torretta monoarma con la Minigun.

amoncarrter

Amon Carter Field in una foto del 1967. Da qui decollo’ il prototipo N209J durante il volo inaugurale.
(Photo: Jerrel Baley via airfields-freeman.com)


[Ad] Hughes 500D California Highway Patrol (1980)

Mentre in TV impazzava la serie “CHiPs”, la Hughes Helicopters si promuoveva cosi’!

h500chips

Contribuito d’obbligo…