XM35 Subsystem

m195-xm35armt

L’XM35 era un sottosistema d’arma basato sul cannoncino gatling General Electric XM195 a 6 canne rotanti da 20mm, basilarmente una versione alleggerita ed accorciata del paricalibro M61A1 Vulcan.

Quest’arma, concepita per l’elicottero d’attacco Bell AH-1G HueyCobra, sparava la munizione 20x102mm e poteva raggiungere una cadenza di tiro massima pari a 750 colpi al minuto, decisamente ridotta se comparata ad altre armi della stessa categoria, ma piu’ che sufficiente se consideriamo l’impiego contro bersagli terrestri.

L’XM35 era installato nel pilone interno dell’aletta sinistra (stub wing), mentre il puntamento avveniva attraverso un mirino a riflesso (reflex sight) tipo M73 posto sopra il cockpit (foto in basso).

m73refkexsight

Dato l’esiguo spazio disponibile all’interno del snello Cobra, le munizioni erano stivate all’interno di un paio di contenitori aderenti applicati ai lati della fusoliera, immediatamente sopra i pattini d’atterraggio. La riserva munizioni ammontava ad un totale di 950 colpi (475×2).

L’XM195 fu il primo cannoncino progettato appositamente per un elicottero ad essere distribuito a reparti operativi in quantitativi apprezzabili.

*******************************************************************************************************************

m195

*******************************************************************************************************************

La Nascita dell’XM35

Fino ai primi anni settanta era piuttosto insolito incontrare armi di calibro superiore al 12,7 a bordo di elicotteri. A farla da padrone erano sopratutto le mitragliatrici calibro 30 (7,62), che andavano dalle vecchie Browning, sino alle piu’ moderne e leggere M60 e FN MAG a recupero gas.

Le forze armate Francesi furono le prime a saggiare l’efficacia dell’elicottero in ruoli offensivi e dunque a fare uso di munizionamenti “generosi”. Durante la Guerra d’Algeria (1954-62), sia l’Armee de Terre, che la Marine Nationale sperimentarono con un certo successo armi da 20mm installate a bordo dei vari Workhorse, H-34 e Alouette.

Il piu’ efficace di questi si rivelo’ essere il Sikorsky H-34 “Pirate”, armato con un cannoncino Mauser MG151/20 da 20mm e due Browning calibro 50, a cui si aggiunsero razzi balistici aria-superficie.

mg151h341

mg1512

*******************************************************************************************************************

Gli USA in Vietnam

Gli americani nel Sud Est Asiatico inizialmente seguirono lo stesso percorso battuto dai francesi, benche’ attraverso mezzi piu’ moderni come le cannoniere Huey e ACH-47A.

I cannoncini piu’ diffusi a bordo degli elicotteri statunitensi erano gli M24A1, ancora una voltacalibro 20mm. Nonostante l’entusiasmo che aleggiava fra i reparti di volo, in verita’ si trattava di poco piu’ che esperimenti dal seguito operativo estremamente limitato.

m24a1

m24huey

*******************************************************************************************************************

Il Cobra

Con l’arrivo del Cobra in Vietnam (agosto 1967) le capacita’ offensive dell’US Army Aviation migliorarono drammaticamente. Per la prima volta gli americani potevano disporre di una vera e propria piattaforma dedicata all’attacco e alla scorta elicotteri.

Tuttavia, a dispetto del gran numero di innovazioni introdotte, il Cobra non disponeva ancora di un vero cannoncino di derivazione aeronautica. Infatti, se togliamo il lanciagranate da 40mm (che fa categoria a se), l’unica arma automatica disponibile sugli AH-1G era la mitragliatrice gatling General Electric M134 Miniguncalibro 7,62 NATO. Questa era installata in una torretta M28 o in un pod esterno tipo M18 (nell’USAF noti come SUU-11/A).

Molto apprezzata dagli equipaggi, la Minigun tuttavia sparava una munizione di potenza e gittata in taluni casi insufficiente. Cio’ diveniva ancor piu’ evidente quando era necessario ingaggiare e colpire bersagli attraverso la fitta vegetazione del Sud Est Asiatico.

cobrashark

Gli obiqui razzi da 70mm, al contrario, erano armi decisamente potenti e con una buona gittata utile, ma erano armi di area quindi inadatte contro singoli bersagli, specie se puntiformi.

Queste, in apparenza, furono le ragioni che portarono alla nascita del cannone XM195, che arrivo’ in Vietnam nel Dicembre del 1969.

Tuttavia, il motivo reale dell’adozione di quest’arma va ricercato altrove: l’Aviazione dell’Esercito, sempre piu’ sensibile alle perdite aeree, stava cercando qualcosa di efficace per contrastare a distanza di sicurezza le postazioni con mitragliatrici pesanti contraeree tipo DShK calibro 12,7×108, vero e proprio spauracchio dei piloti di elicotteri.

Questi ultimi si resero presto conto che mettere a tacere queste armi stava diventando una faccenda pericolosa a causa della portata di tiro che surclassava quella delle armi montate a bordo del Cobra (con l’eccezione dei razzi balistici).

Per neutralizzare le postazioni di DShK, i piloti degli AH-1 dovevano avvicinarsi a distanze in cui la munizione della mitragliatrice sovietica esprimeva il meglio in termini balistici. Il compito primario dei Cobra armati con l’XM35 fu dunque quello di eliminare i nidi di DsHK e proteggere da questi ultimi le formazioni composte dei piu’ lenti elicotteri da trasporto (“Slick”).

dshk1

chicom511

*******************************************************************************************************************

I vantaggi derivanti dall’adozione di quest’arma furono immediati, sia sul piano pratico, che su quello psicologico. Gli equipagggi dei Cobra impararono rapidamente a sfruttare le potenti munizioni da 20mm, che erano disponibili anche con testata esplosivi.

L’XM35 ebbe anche il merito di alleggerire, per certi versi, il carico di lavoro e la tensione degli equipaggi, che si rifletteva in una riduzione dello stress da volo e combattimento,

cal51uscm

hueyform1

Post-Vietnam

Benche’ efficace, il sottosistema XM35 non rimase a lungo in servizio. Alcuni anni dopo la fine del conflitto in Vietnam, venne infatti sostituito dal cannoncino gatling GE M197 a tre canne da 20mm, montato in una torretta a comando elettrico posta sotto il muso. Questa soluzione si rivelo’ di gran lunga superiore rispetto all’installazione fissa, tanto che i Cobra oggi in servizio continuano a farne uso.

La produzione totale ammonto’ a 377 esemplari (Standard B).

*******************************************************************************************************************

m195ammo

Armieri della 12nd Aviation Company, 1st Aviation Brigade caricano nastri di munizioni da 20mm a bordo di un AH-1G stanziato a Bien Hoa, Vietnam (U.S. Army photo)

*******************************************************************************************************************

IMMAGINI IN ALTA RISOLUZIONE

xm35draw2s
click to enlarge

*******************************************************************************************************************

xm35draw1s
click to enlarge

*******************************************************************************************************************

xm195s
click to enlarge

XM35 weapon subsystem. Disegni tratti dal manuale TM55-1520-221-10 dell’AH-1G del 19 Giugno 1971.

*******************************************************************************************************************

m351s
click to enlarge

vista dell’XM35. Si noti il grosso serbatoio aderente portamunizioni sopra il pattino sinistro. (US Army photo)

*******************************************************************************************************************

m352s
click to enlarge

Vista posteriore con il nastro delle munizioni da 20mm ben in evidenza. (US Army photo)

*******************************************************************************************************************

m353s
click to enlarge

Dettaglio del cannone XM195. (US Army photo)

*******************************************************************************************************************

xm195

Il cannone XM195 nudo e crudo. (US Army photo)

*******************************************************************************************************************

cobraxmhrs
click to enlarge

Maggio 1973 – AH-1G dell’US Army ripreso un attimo prima del decollo. Si notino la torretta M28 priva di armi; i pannelli protettivi addizionali; il cannone XM195\ e il serbatoio delle munizioni sopra il pattino. (US Army photo)

*******************************************************************************************************************

cobraxms
click to enlarge

cobraxm2s
click to enlarge

AH-1G HueyCobra con XM35 montato. (US Army photo)

*******************************************************************************************************************

2050308223
La 20×102 (a dx) comparata per dimensioni alle tre munizioni militari piu’ diffuse: 12,7×99 (.50); 7,62×51 (.308) e 5,56×45 (.223)

4 Risposte

  1. Max

    Mai sentita nominare!
    ottima scheda, grazie!

    dicembre 9, 2008 alle 2:11 pm

  2. Pingback: Helicopter Weapon Systems on Details « Sobchak Security

  3. Pingback: XM140 30mm gun, XM30, XM52 & XM120 Armament Subsystems « Sobchak Security

  4. Pingback: Attack helicopters (part 1) | BlueSkyRotor.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 76 follower