Betsy e gli HH-52 della Coast Guard

“Mr. President, aside from the Great Lakes, the biggest lake in America is Lake Pontchartrain. It is now drained dry. That Hurricane Betsy picked up the lake and up and put it inside New Orleans and Jefferson Parish.” – Senator Russell Long (LA)

be14Se c’e’ un elicottero di cui ci si e’ dimenticati troppo in fretta, questo e’ il Sikorsky HH-52A Seaguard, fratellino minore monoturbina del piu’ famoso SH-3 Sea King. Apparso nel 1958, il Seaguard presto’ servizio nelle forze armate di Stati Uniti, Giappone, Islanda, Filippine e anche nella Polizia Reale Thailandese. Il principale operatore fu la US Coast Guard, che nel corso degli anni sessanta ne ottenne in totale 99 attraverso un contratto stipulato della Marina. Queste macchine prestarono servizio in modo impeccabile dal 1961 fino al ritiro avvenuto nel 1989.

Durante i quasi 30 anni di carriera gli HH-52A si occuparono prevalentemente di ricerca e soccorso, sia in mare, che sulla terraferma. Il primo largo impiego di questo elicottero avvenne nel Settembre 1965, durante le operazioni di soccorso legate al devastante passaggio dell’uragano “Betsy”, un ciclone tropicale Categoria 4 che per dimensioni (25) e intensita’ (15) compare al terzo posto nella classifica degli uragani piu’ violenti registrati sul suolo statunitense (i primi due posti sono occupati da “Carla” del 1961 e “Hugo” del 1989). La furia di Betsy investi’ gli Stati Uniti Sudoccidentali e in modo particolare la Florida meridionale e la perennemente martoriata Louisiana. Numerosi altri stati, invero, subirono danni di svariata natura, ma niente che si avvicinasse a Florida e Louisiana. I morti furono 81, mentre l’entita’ dei danni sfioro’ la cifra record di un  miliardo e mezzo di dollari (del 1965).

betsy1965trk

In alto: l’irregolare percorso di Betsy, che come si puo’ notare dal grafico prese in pieno New Orleans, nonche’ i parish limitrofi. Questa, per dire, era la situazione della Big Easy vista dall’alto, o meglio, dall’Air Force One:

nolaIl presidente Lyndon Johnson, pressato dall’allora Senatore della Louisiana Russell Long, decise all’ultimo momento di sorvolare le aree colpite per verificare con i propri occhi i danni causati dal passaggio di Betsy. Dopo il sorvolo Johnson atterro’ all’aeroporto Moisant di New Orleans per prendere parte ad una serie di incontri con le autorita’ locali e la popolazione colpita. Opportunismo politico, ça va sans dire.

In quel tragico contesto, gli HH-52A della USCG vennero immediatamente mobilitati per portare soccorso alla popolazione ed in particolare a coloro che risiedevano nei bayou, paludi e in prossimita’ di fiumi e laghi.

be6HH-52 sorvola uno dei quartieri allagati di New Orleans il 15 Settembre 1965. L’uragano Betty venne soprannominato “Billion Dollar Betty” perche’ fu il primo a toccare e superare il miliardo di dollari di danni. Photo: Lynn Pelham

be1Sorvolo nei pressi di Delacroix, Louisiana. Photo US Navy.

be2

Salvataggio nel Parish di St. Bernard, Louisiana.
Photo: US Navy

be3

be4

be5

Non sempre le operazioni di salvataggio andavano per il verso giusto. Questo HH-52 rimase gravemente danneggiato durante un recupero sopra il tetto della scuola superiore Alfred Lawless a New Orleans il 10 Settembre 1965.

be7Surfista in procinto di essere tratto in salvo da un Seaguard l’8 Settembre 1965.
Photo: Miami Herald

be13Anche altri elicotteri presero parte alle operazioni di soccorso. Qui vediamo un SH-34 della US Navy sorvolare il famoso (o famigerato, a seconda) 9th Ward di New Orleans.

be8

HH-52A sulla linea di volo a CGAS New Orleans. Notare sullo sfondo un Sikorsky HH-19G
Photo: USCG

BE9

Le capacita’ anfibie dell’HH-52 sono ben visibili in questa immagine scattata sul lago Ponchartrain, Louisiana.
Photo: USCG

be10

HH-52A a bordo della USCGC Resolute
Photo: USCG

be12

Nel 1965 il Seaguard venne impiegato anche nel recupero della capsula Gemini 3 e degli astronauti Gus Grissom e John Young

US Navy photo

be11

Copertina del manuale, edizione del Gennaio 1963

2 Risposte

  1. themib1

    Da piccolo mi stava molto simpatico il SeaGuard, ma sinceramente non l’ho mai capito: con tutta la grande diffusiane del Sea King, perchè la USCG ha dovutopraticamente farsi fare apposta una copia in scala ridotta del Sea King? Monoturbina e con rotore tripala anzichè pentapala? Ho letto che rotori e trasmissioni erano gli stessi dell’ S-55/H-19. Il SeaGuard ha la bruttissima tendenza a essere inesistente sia nel panorama modellistico che in quello della simulazione virtuale. Lo considero, al pari del Mojave e del S-67 Black Hawk (guarda caso tutti Sikorsky) un elicottero misteriosissssimo

    aprile 23, 2015 alle 9:51 am

    • Aleks

      Il Seaguard e’ nato prima del Sea King su specifiche della Coast Guard. Utilizzava una turbina e fusoliera con capacita’ anfibie, ma rotori e componenti dinamiche dell’H-19. In breve e’ l’SH-3 che deriva dal Seaguard🙂

      aprile 23, 2015 alle 12:08 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...