NRA, politica e candidati (impresentabili)

Il sottoscritto, pur essendo un grande appassionato di armi da fuoco, non ha mai amato in modo particolare la NRA (National Rifle Association), sopratutto durante l’involuzione degli ultimi decenni. Uno dei motivi principali risiede nel fatto che questa lobby esercita, a mio parere, un potere sproporzionato in rapporto alle sacrosante finalita’ dell’associazione. Oltre a questo, la ricca e bene organizzata NRA finanzia le campagne elettorali di politici che sono – spesso – assai discutibili (per non dire peggio). 

Prendiamo uno degli ultimi “acquisti”, Stephen Fincher, deputato Repubblicano del Tennessee (stato a cui sono molto legato). Fincher fa parte della categoria dei “gggiovani” del nuovo (?) Republican Party.  Neo 40enne, proveniente da una famiglia di agricoltori da sette generazioni, cristiano devoto, anti-abortista e – ovviamente – pro-guns. Fincher e’ talmente pro-guns da essere diventato in breve tempo il cocco numero uno della NRA. Ossia e’ stato il politico ad aver ottenuto la fetta piu’ grossa dei finanziamenti durante la scorsa campagna elettorale. Niente male per un imprenditore mangiaterra proveniente dalla amena e depressa Contea di Gibson (70 miglia a NW di Memphis, reddito procapite medio 16 mila USD). 

Dopotutto, stiamo parlando di un uomo che e’ entrato in politica nel 2010, quindi appena tre anni fa. E’ chiaro che agli occhi dei dirigenti dell’NRA, Fincher avrebbe offerto assolute garanzie di fedelta’. 

Il motto della sua campagna era (ed e’ tuttora):

“My roots are in Tennessee, not in politics.”

“Le mie radici sono in Tennessee, non nella politica”

Bene.

Ora, cos’e’ che mi ha fatto girare i coglioni di quest’uomo? 

In breve, un paio di settimane fa Fincher ha proposto di tagliare i food stamp (vedi SNAP o Supplemental Nutrition Assistance Program) destinati alla popolazione indigente. 

Cosa sono i food stamp? I Food Stamp sono, ne’ piu’, ne’ meno, buoni alimentari sottoforma di carta elettronica (detta anche Benefit Card). In sostanza si tratta di carte di credito che permetteno agli individui senza reddito o con un reddito basso di acquistare alimenti con valore nutritivo. L’eleggibilita’ e’ legata in larga parte al reddito e ai risparmi. Attualmente circa 37 milioni di americani (15% della popolazione) usufruiscono, abitualmente o salturiamente, di questo fondamentale programma di assistenza federale, concepito e avviato durante la 2a Guerra Mondiale, ma ufficializzato solo nel 1964 attraverso il Food Stamp Act (sotto l’Amministrazione Johnson). 

Nel 2011, secondo il Dipartimento dell’Agricoltura, il 45% dei beneficiari del programma SNAP erano bambini. Il 75% delle famiglie che beneficiano dei FS hanno a carico bambini, anziani o disabili. Dal 2007 al 2011 i beneficiari dei FS sono saliti del 70% a causa della crisi economica. 

Lo scorso Maggio Mr. Fincher ha tuonato contro Washington e il governo federale, citando la Bibbia, la cristianita’ e altre cazzobubbole:

The role of citizens, of Christians, of humanity is to take care of each other, but not for Washington to steal from those in the country and give to others in the country.

Ed e’ proprio qui che sta il problema. Dal 1999 al 2012, l’azienda agricola di Fincher ha  ottenuto 3.48 milioni di dollari di sussidi proprio dal governo federale.

E nonostante abbia usufruito di tali sussidi, continua a menarla contro l’assistenzialismo federale. Levando il pane alle famiglie indigenti.

Insomma, un misto di ipocrisia, opportunismo e totale stronzaggine.

Questa e’ la gente che supporta l’NRA.

Per ora e’ tutto.

See ya

A.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...