OA-30A Pawnee

oa30

🙂

9 Risposte

  1. Very nice. You were fast! This has only been flying for less than a couple of weeks!

    dicembre 19, 2013 alle 11:26 am

    • Aleks

      Looks like the USAF mafia is already getting nervous😉

      dicembre 20, 2013 alle 3:12 am

      • ShadowRider

        Avevo già sentito parlare di contrasti e sgambetti tra US Army e USAF, ma fino a non molto tempo fa non conoscevo bene la questione. Il tuo articolo sul CAS di qualche tempo fa è stato decisamente illuminante (ed è uno dei miei preferiti in assoluto, lo rileggo spesso…). Hai qualche dettaglio sulle reazioni al primo volo di questo Hornet Jr.?

        dicembre 20, 2013 alle 9:45 am

  2. themib1

    Che è sto sgorbio??

    dicembre 19, 2013 alle 3:11 pm

    • Aleks

      Ue, piano con le parole!! e’ ancora piccirillo! Con torretta FLIR, armamenti ecc diventera’ un gioiello!

      dicembre 20, 2013 alle 1:11 am

      • ShadowRider

        Ci starebbe bene il cannone ventrale retrattile da 30mm che avevi incluso nella tua ipotesi per il Nibbio…

        dicembre 20, 2013 alle 9:47 am

  3. Antonio

    Bellissimo
    Ma il sogno del light fighter o light multipurpose aircraft (LMRCA) resterà
    Un sogno come l’ F20. Solo il Freedom Fighter e’ stato un piccolo miracolo.
    Sarebbe bello poter avere una tabella con il costo per ora di volo comparando
    l’F/A35 , il 346, il Typhoon , certo diversissimi per prestazioni e funzioni
    Ma per avere un’idea
    Antonio

    dicembre 19, 2013 alle 8:44 pm

    • Aleks

      beh, anche il primo F-16 era un lightweight fighter in fondo. Cmq questo aeroplanino rappresenta un’altra categoria di aviogetti da combattimento: costruito interamente in materiali compositi, configurazione modulare (comprese le ali), baia armi interna (oltre ai 6 hardpoint subalari), predisposto per torrette optroniche ecc. Devo dire che mi intriga non poco, anche se onestamente credo che non sara’ facile trovargli una collocazione nel mercato odierno. Il flop, ahime’, potrebbe essere dietro l’angolo.

      Peraltro va anche detto che ci vuole una certa dose di coraggio (e un po’ di pazzia) nel presentare un aereo militare nuovo senza che sia stata avanzata alcuna specifica in merito da parte di dipartimenti, ministeri o quant’altro. Cmq congratulazioni alla Textron, che l’ha disegnato e fatto volare in meno di due anni.

      Riguardo ai costi, la casa madre ha parlato di circa 3000 USD x ora di volo. Se il dato e’ vero, mi pare un buon risultato. Fra qualche mese inizieranno le campagne armamenti e di tiro. Per ora lo spupazzeranno un po’ nei cieli Nordamericani🙂

      Vedremo!

      dicembre 20, 2013 alle 1:13 am

  4. Ingraman

    Mi fa tornare in mente alcuni porgetti durante il JPATS… quando praticamente CHIUNQUE se ne uscì con qualcosa di più o meno nuovo… e ora come ora penso pure al Rutan Ares… se era ignorante quel cosino!!

    dicembre 20, 2013 alle 12:06 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...