HO5S MEDEVAC dei Marines in Corea

mede93

Di solito quando si parla di evacuazione medica durante il Conflitto in Corea (1950-53), gli unici elicotteri che vengono in mente sono il leggendario Bell Sioux e (piu’ raramente) il Sikorsky S-51 (H-5). Se provi invece a nominare l’HO5S-1, nessuno ha la piu’ pallida idea di cosa si stia parlando. Un idrovolante? Una blindo? Una vedetta della guardia costiera? Vi posso assicurare che ho sentito le risposte piu’ disparate e improbabili🙂

L’HO5S-1 era invece la denominazione di US Navy, Marine Corps e Coast Guard dell’elicottero commerciale Sikorsky S-52-3, un modello utility a pistoni nato in origine come biposto immediatamente dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il primo volo avvenne a Stratford, Connecticut, il giorno 12 Febbraio 1947. Per aumentarne la versatilita’ e nel contempo venire incontro alle esigenze delle forze armate (e in particolare dell’U.S. Army), nel 1950 la Sikorsky lo rielaboro’ come modello quadriposto (S-51-2/YH-18A).

La sua (relativa) notorieta’ fra gli appassionati deriva dal fatto che fu il primo elicottero statunitense ad adottare un rotore completamente metallico, oltre al fatto che sul finire degli anni quaranta riusci’ a stabilire diversi primati mondiali di velocita’ e altitudine. L’S-52, almeno nella versione originale, era anche sorprendentemente agile, tanto che il 9 Maggio 1949 divenne il primo elicottero a compiere con successo un loop.

s52yt

Caratterizzato da una struttura monoscocca interamente realizzata in Plymetal e magnesio, l’HO5S-1 era spinto da un motore a pistoni Franklin 6V6-245-B16F a sei cilindri da 245 hp raffreddato ad aria. Il rotore principale era tripala (airfoil NACA 0012), mentre quello di coda bipala. L’equipaggio consisteva in un pilota, che prendeva posto nel seggiolino di destra. La velocita’ massima era attorno ai 170-180 km/h, ma in genere i piloti non si spingevano oltre i 150 km/h. L’autonomia con pilota e tre passeggeri poteva raggiungere le 120-140 miglia ad una quota di servizio di oltre 15.ooo piedi.

In totale ne furono costruiti solo 94 esemplari, di cui:

– 4 S-52/52-1 per test e dismostrazioni
4 YH-18 (S-52-1) all’US Army (che impiego’ unicamente a scopo di valutazione). Matr. 49-2888-2891.
78 HO5S-1 (S-53-3) acquistati dalla Navy per conto dell’USMC (Matr. 125516-527 (1° lotto);  126696-705 (2°);  128601-620 (3°); 130101-137 (4°).
8 HO5S-1G (S-53-3) alla US Coast Guard

I Marines lo adibirono inizialmente sopratutto a compiti di osservazione e scouting in sostituzione degli HO3S (S-51). Gli HO5S dei Leathernecks  vennero per questo assegnati agli squadron da osservazione, come il VMO-6 (Marine Observation Squadron Six), che giunse in Corea nel Luglio 1950. Presto pero’ ci si accorse che questo mezzo era molto piu’ indicato (nonche’ naturalmente predisposto) per compiti MEDEVAC grazie al caratteristico muso, la cui parte sinistra poteva essere aperta per mezzo di una cerniera laterale (vedere le immagini in basso). Questa utile feature consentiva l’imbarco e lo sbarco rapido delle lettighe con i feriti. A questo scopo l’interno dell’HO5S-1 poteva accogliere sino ad un massimo di due lettighe piu’ un paramedico (la cabina misurava metri 2.12 x 1.22 x 1.52). Oltre a osservazione ed evacuazione medica, il VMO-6 lo impiego’ anche in mansioni di trasporto, osservazione e direzione del tiro dell’artiglieria (sia campale che navale).

Il VMO-6 ottenne i primi HO5S-1 nel Luglio 1952. Entro la fine del mese lo Squadron disponeva di otto HO5S, che andavano ad aggiungersi a nove Sikorsky HTL-4 e dieci aerei FAC Cessna OE-1. Nell’estate del 1953 il numero degli HO5S-1 sali’ a dodici macchine.

leu

Il VMO-6 rimase in Corea anche dopo l’Armistizio, firmato a Panmunjeom  il 27 Luglio 1953. Il 14 Maggio dell’anno successivo il reparto raggiunse le 55.000 ore di volo.

Il 5 Febbraio 1955 lo Squadron venne trasferito al Naval Air Facility di Oppama (Giappone) in attesa dell’atteso rimpatrio, che per inciso ebbe inizio il 26 Marzo. L’ultimo dei quattro mercantili carichi di uomini e mezzi raggiunse San Diego (California) il 25 Aprile 1955.

In totale il VMO-6 presto’ servizio in Corea per oltre quattro anni e mezzo. A testimonianza degli eccellenti risultati ottenuti in quel teatro, questo reparto ottenne tre Presidential Unit Citation, una Navy Unit Commendation, una Army Distinguished Unit Citation a tre Korean Presidential Unit Citation.

Tuttavia, a dispetto delle buone prestazioni registrate in Estremo Oriente, i giorni dell’HO5S erano oramai contati. Nel Maggio 1956 il VMO-6 incomincio’ a sostituire questo modello con il piu’ moderno e potente Kaman HOK-1. Nel giro di un paio di anni l’HO5S scomparve dai reparti di volo dei Marines.

Con l’avvento dei primi elicotteri a turbina, l’HO5S venne rapidamente dimenticato, tranne ovviamente da coloro che lo pilotarono e dai tanti marines e soldati tratti in salvo nel corso della forgotten war per eccellenza.

PS: mi sarebbe piaciuto parlare piu’ diffusamente dell’impiego di questo elicottero nel corso del conflitto in Corea, ma attualmente la letteratura in mio possesso e’ molto scarsa. Nemmeno sul libro ufficiale della storia del VMO-6 (disponibile in .pdf gratuitamente QUI) vengono riportati molti dettagli.  Se nel prossimo futuro dovesse capitarmi fra le mani materiale utile a espandere questa pagina, non manchero’ di farvelo sapere.  Ciauz!

…ah, si, la gallery!

* * *

11197L

Sikorsky HO5S-1 matricola 125516. Primo esemplare consegnato all’US Marine Corps.

mede6

HO5S-1 del VMO-6 in Corea nel 1952. Il VMO-6 ottenne queste macchine dallo Squadron HMX-1. “WB” era il codice identificativo del VMO-6 (Photo: US Marine Corps)

mede3

20 Luglio 1953 – Sikorsky HO5S-1 del Marine Observation Squadron VMO-6 fotografato durante l’evacuazione sanitaria di un ferito in Corea (Photo: NARA)

mede2

Questa foto mostra il caratteristico muso apribile
(Photo: Marine Corps)

mede4

mede92

HO5S-1 del VMO-6 atterra a bordo di una nave ospedale
(Photo: US Marine Corps)

mede5

mede7

HO5S del VMO-6. Questo reparto operava a supporto della 1st Marine Division
(Photo: US Marine Corps)

mede91

mede8

Airfield A-9, base del VMO-6 a Tongo-ri (fra Seoul e Panmunjeom). Notare a terra quattro HO5S.
Photo: US Marine Corps

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...