[Ad] Bell 206 JetRanger (1966)

jetrangerad

A dispetto delle origini militari (vedi lo sfortunato prototipo YOH-4A), il Bell 206 viene oggi ricordato sopratutto come il primo moderno elicottero corporate. Fino agli anni sessanta la quasi totalita’ degli elicotteri leggeri civili mancava dei requisiti necessari per soddisfare le nuove clientele sempre piu’ esigenti. Parliamo di capitani d’industria, uomini d’affari, attori e rockstar, ma anche di corporation, forze di polizia, compagnie agricole e di aerotaxi. Clienti alla ricerca di un piccolo elicottero di semplice costruzione e manutenzione, affidabile e possibilmente dotato di un certo appeal estetico (cosa rara per quei tempi).

La solerte Bell rispose dunque con il grazioso ed elegante JetRanger, un modello che senza ombra dubbio anticipo’ i tempi. In pratica il 206 inauguro’ l’allora nascente mercato degli elicotteri leggeri a turbina, che a partire dagli anni settanta si sarebbe rivelato assai redditizio.

La pubblicita’ che vedete in alto fu la prima realizzata per il JetRanger appositamente per la carta stampata. Siamo nel 1966.

bell206prototype

In questa foto vediamo il primo prototipo del Bell 206 JetRanger, construction number 1, matricola N8560F. Il 206 volo’ per la prima volta il 10 Gennaio 1966 a Hurst (Texas) ed ottenne la certificazione dalla Federal Aviation Administration (FAA) il 20 ottobre dello stesso anno.

La prima macchina di serie fu consegnata il 13 Gennaio 1967 a Holly Harry, presidente della Hollymatic Corporation, una societa’ basata in Illinois che costruiva macchinari per la preparazione automatica di polpette per hamburger :-)  Il JetRanger di Harry portava la matricola N1368X (C/N 7). Secondo Airportdata.com l’N1368X risulta ancora in attivita’. All’epoca il costo per esemplare si aggirava atttorno ai 90.000 Dollari.

harryjetranger

Ecco qua Holly Harry (1906-1997), mentre mostra orgoglioso la sua prima macchina (manuale) per preparare polpette per hamburger assolutamente perfette. Questa invenzione, introdotta negli anni trenta, lo fece diventare milionario. Nel 1937 Harry fondo’ la Hollymatic Corporation e inizio’ a commercializzare macchinari sempre piu’ grandi e sofisticati. Mr Harry era un noto appassionato di elicotteri, e prima del 206 possedeva un Bell 47J Ranger. Insomma un uomo GRANDE  e GENEROSO.

OK OK, sto divagando (con l’acquolina in bocca…).

The beginning – YOH-4A

yoh4a

L’YOH-4A era il candidato della Bell per la specifica dell’US Army denominata LOH (Light Observation Helicopter), in seguito vinta dall’Hughes YOH-6A.  All’esercito questo modello non piacque molto a dire il vero, tant’e’ che lo classifico’ ultimo durante le valutazioni. Nonostante la sonora sconfitta, la Bell Helicopter rielaboro’ il progetto strizzando l’occhio al mercato civile. Nacque cosi’ il JetRanger o Bell Model 206.

BELL206MOCKUP4503401

Fu una delle mosse strategiche piu’ lungimiranti della storia dell’azienda Texana e dell’industria elicotteristica in generale.

Nato dalle ceneri dell’YOH-4A, il Model 206  e’ stato costruito, in tutte le sue varianti, in oltre 8.400 esemplari. La produzione ebbe inizio nel 1966 e termino’ solo nel Dicembre 2010, quando l’ultima macchina (un 206B-3) usci’ dagli stabilimenti di Mirabel, in Canada (dove la Bell ha trasferito tutta la produzione civile). Il 206 fu anche prodotto su licenza in circa un migliaio di esemplari, buona parte dei quali usciti dalle ferrerie Agusta. Fra i piu’ celebri derivati del 206 va ovviamente citato l’OH-58A Kiowa dell’US Army (2275 macchine prodotte), che a partire dagli anni settanta prese gradualmente il posto dell’Hughes OH-6.

In seguito la Bell sviluppo’ ulteriori varianti di successo come la serie LongRanger e il Model 407, quest’ultimo introdotto nel 1996 e ancora in produzione.

Il 206 ha trovato infine posto anche come addestratore primario. Si vedano a questo proposito il TH-57 SeaRanger della US Navy e il TH-67 Creek dell’US Army (totale 453 esemplari).

Insomma, una rivincita in piena regola per la Bell.

Una Risposta

  1. Info Molto utile. Spero di vedere presto altri post!

    maggio 17, 2013 alle 3:48 am

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...