Piaggio P.108B Aircrew & Groundcrew

p108_crews

Una bella immagine di un Piaggio P.108B della 274a Squadriglia con equipaggio di volo e di terra al completo. Questo fu l’unico bombardiere pesante italiano in qualche modo comparabile ai primi quadrimotori da bombardamento pesante Alleati, come il B-17 Flying Fortress. Molto interessante era il sistema di armamento difensivo, che comprendeva 6 mitragliatrici pesanti da 12,7 e un paio da 7.7. Quattro delle 12,7 erano installate in due postazioni telecomandate sulle gondole motori esterne, come e’ possibile vedere nella foto in basso.

p108turr

Ecco cosa scrive Giancarlo Garello sulla sua monografia intitolata “Piaggio P.108”:

L’armamento di lancio era costituito da due torrette Breda tipo « Z2 » disposte sui motori laterali con due armi calibro 12,7 comandate a distanza da apposite centrali di tiro, da due armi laterali da 7,7 brandeggiabili a mano e da una torretta retrattile Breda tipo «G» con arma da 12,7. Le torrette Z2 disponevano ciascuna di un impianto idraulico indipendente; il motore muoveva nella centrale di tiro la leva di comando di un distributore, facendo affluire olio in pressione nel servo-motore che muoveva la centrale nel senso voluto. I movimenti della centrale di puntamento venivano trasmessi mediante una trasmissione meccanica rigida al distributore del servomotore della torretta che veniva così a muoversi in perfetto sincronismo con la centrale. Ogni torretta disponeva di 600 colpi. La mitragliatrice inferiore montata su torretta Breda tipo G, occultabile, comandata idraulica mente sia in brandeggio che in elevazione, era fissata su un anello posto nel ventre della fusoliera. La manovra di saliscendi era azionata da due martinetti idraulici. L’arma disponeva di 450 colpi. Le due 7,7 laterali erano montate su sospensione cardanica. I settori di tiro erano di 70° di brandeggio con elevazione variabile da 0° a + 25° oppure a 35°. Disponevano di 400 colpi ciascuna. L’occultamento era ottenuto mediante due persiane avvolgibili composte di liste di dural e plexiglass attraverso le quali, il mitragliere poteva controllare quanto avveniva esternamente e quindi entrare in azione al momento opportuno.

torrette108

torrettaven108

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...