[Ads] McDonnell Helicopters (1944-45-46)

Prima di diventare un’affermato costruttore di caccia sopraffini (F-101, F-4, F-15), la McDonnell Aircraft esploro’ per un certo periodo il mondo dell’ala rotante. Purtroppo, sebbene partita con le migliori intenzioni, la celebre ditta di St. Louis non riusci’ mai a penetrare nel mercato elicotteristico (tutte le macchine costruite rimasero allo stadio di prototipo).

In basso sono raffigurati tre manifesti pubblicitari realizzati attorno alla meta’ degli anni ’40.

Il primo (1946) e’ relativo al XHJD-1 Whirlaway, un prototipo di elicottero da trasporto birotore propulso da una coppia di radiali Wasp Junior da 450 hp. Il Whirlaway fu il primo elicottero bimotore della storia e vantava una capacita’ di trasporto di 10 uomini oppure fine a oltre 800 kg di materiale. Davvero niente male!

Nonostante l’elicottero fosse all’epoca ancora un bebe’, la McDonnell ne intui’ subito il potenziale, come e’ possibile notare dalle art qui sotto.

Maggiori info sul Whirlaway potete reperirle al seguente link: http://www.aviastar.org/helicopters_eng/mcdonnel_whirlaway.phpmcdonnellambulance

La seconda locandina (1945) raffigura invece un elicottero a me completamente sconosciuto. Probabilmente si tratta di un progetto rimasto sulla carta, ma non saprei dire con certezza. Ad ogni modo anche qui la McDonnell ci vide lungo, tant’e’ che negli anni a venire l’elicottero fu “adottato” dai ranchers per radunare rapidamente grandi masse di capi di bestiame. A conseguenza di cio’, sempre piu’ compagnie di elicotteri (sopratutto negli USA e in Australia) iniziarono a fornire questo genere di servizi.

$(KGrHqV,!k0FD36,rKHqBRL4YfVbkg~~60_57

Il terzo e ultimo manifesto (1944) mostra ancora una volta un elicottero fittizio, per giunta equipaggiato con rotori coassiali! Come l’Ad precedente, anche in questo caso a farla da padrone sono gli sconfinati spazi rurali americani, con la differenza che qui vengono magnificate le virtu’ dell’ala rotante negli spostamenti a breve distanza in aree a bassa densita’ e i servizi navetta (shuttle) in genere. Decisamente troppo avanti! Cio’ che mi piace e’ l’ottimismo che traspare: nel 1944 la guerra stava ancora infuriando in mezzo mondo, ma gia’ si pensava al dopo, a quando tutto sarebbe finito.

mcdonnell3

2 Risposte

  1. C’è sempre da imparare su questo blog, complimenti per l’ottimo articolo !!!

    marzo 6, 2013 alle 7:49 pm

    • Aleks

      Grazie caro, detto da te e’ un complimento🙂

      PS viva l’ala rotante!

      marzo 6, 2013 alle 8:05 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...