AH-60 Arpia III Weapons System

L’AH-60 Arpia III e’ una versione specializzata per l’appoggio tattico dell’elicottero Sikorsky UH-60L Black Hawk appositamente allestita per la Fuerza Aerea Colombiana (FAC).

A differenza di altri elicotteri armati basati su modelli utility, l’Arpia III e’ una cannoniera volante nel vero senso della parola. Questo e’ dovuto alla particolare combinazione e sistemazione delle armi. Quattro delle sei mitragliatrici, infatti, sono montate per sparare lateralmente.

L’armamento in configurazione pesante e’ cosi’ composto:

  • 2 Mitragliatrici brandeggiabili GAU-19/A a tre canne rotanti calibro .50;
  • 2 Mitragliatrici GAU-19/A fisse montate nei piloni interni delle ESSS (External Stores Support System);
  • 2 Mitragliatrici brandeggiabili M60D calibro 7,62 NATO;
  • 2 lanciarazzi M261 calibro 70mm (2,75″) con 19 colpi cadauno montati nei piloni esterni delle ESSS (External Stores Support System).

Va comunque precisato che non tutte gli Arpia III volano con l’armamento completo. In effetti, la configurazione e’ legata al tipo di missione da svolgere: puo’ capitare, ad esempio, di vederlo in azione con due sole GAU-19 montate a bordo.

General Dynamics GAU-19/A

Progettata in origine dalla General Electric come GECAL 50, la GAU-19/A e’ una mitragliatrice pesante tipo gatling calibro 12,7×99 (.50) con doppia cadenza di tiro: 1000 e 2000 colpi al minuto. Quest’arma nasce come soluzione intermedia fra la M134 Minigun cal. 7,62 e l’M197 da 20mm.

La GAU-19/A nuda e cruda
(photo: General Dynamics)

GAU-19 in configurazione esterna con supporto per l’aggancio a piloni di carico. Sulla volata e’ stato applicato il relativo soppressore di fiamma a sezione triangolare, assente invece nell’esemplare visto nella immagine precedente. (photo: General Dynamics)

Una delle due GAU-19/A sistemate nei piloni interni delle stub wings. Dietro si puo’ scorgere una seconda GAU-19, in questo caso brandeggiabile.

GAU-19 brandeggiabile fissata al pavimento del vano di carico

Vista posteriore di una delle due GAU-19 brandeggaibili. Si noti la doppia impugnatura: il pulsante di sparo del joystick di destra (LO RATE) consente di sparare ad una cadenza di tiro di 1000 colpi al minuto, mentre con quello di sinistra (HI RATE) si arriva a ben 2000: un volume di fuoco quasi quadruplo rispetto ad una Browning M2. L’accessorio a sezione semircolare sulla destra ha la funzione di raccogliere e convogliare i bossoli spenti fuori dall’elicottero.

M60D Machine Gun

L’M60 e’ certamente un’arma che ha bisogno di ben poche presentazioni. In questo caso si tratta della versione “D” con il calcio sostituito dall’impugnatura per il brandeggio. Come in altri elicotteri, anche nell’ARPIA III quest’arma svolge principalmente la funzione di copertura  dei fianchi.


M60D montato su sottosistema M144

L’M60D di destra in posizione retratta

Altri Armamenti Disponibili


Lanciarazzi M260 a 17 colpi calibro 70mm (2.75″) Hydra

Famiglia di razzi Hydra con le varie testate disponibili

Missile guidato AGM-114 HellFire

Una fiancata parecchio affollata:

1) M60D
2) GAU-19
3) GAU-19
4) M261

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...