Unboxing – Top Gun Laserdisc PAL ITA

Dedicato al dearrrrr nephew Matt, direttamente dalla mia Little Shop of Horrors: la versione in Laserdisc di Toppe Ganne edita dalla Pioneer.

L’edizione Pioneer e’ proposta nell’aspect-ratio di 2.10:1, con traccia sonora in Stereo/Dolby Surround.

Sontuosa cover…

Notare la suddivisione in capitoli, all’epoca esclusiva di questo formato. Niente piu’ rewind e fast-forward a manetta come nei nastri VHS! Un clic sul telecomando e potevi accedere alla tua scena preferita in un battibaleno!

Nel Laserdisc il flusso video era unicamente in analogico (videocomposito) con 425 linee di risoluzione in 4:3 (230 il VHS), mentre l’audio poteva essere immagazzinato tanto in  analogico, quanto in digitale. Il LD fu il primo media casalingo ad offire la compatibilita’ con i formati sonori in multicanale come il Dolby Digital AC-3 e il DTS (Digital Theater Systems), ma solo per i dischi in NTSC. Con un impianto sonoro adeguato la goduria era assicurata🙂

Altro primato riguarda la nascita delle Special/Collector’s Edition, che iniziarono a diffondersi in seguito all’apparizione di questo formato. La natura elitaria del Laserdisc, acquistato  sopratutto da un pubblico di appassionati esigenti, porto’ alcune societa’ di home video (come l’americana Criterion) al rilascio di edizioni speciali dedicate al cinema classico e di qualita’. Queste, oltre al film, offrivano contenuti supplementari come documentari, scene eliminate, commento del regista e via dicendo. Le prime edizioni speciali Criterion apparvero gia’ nel 1984, 15 anni prima della diffusione del DVD!

Altro punto a favore del LD era l’adozione del corretto rapporto d’immagine, o aspect-ratio. E’ vero che non tutti le edizioni in LD lo rispettavano, specialmente nel corso degli anni ottanta, ma questa percentuale era assai piu’ bassa rispetto alle videocassette in VHS, che nella stragrande maggioranza delle volte proponevano il film con il video “mutilato” in Pan&Scan (vedi sotto). Orrore.

30 cm di dimensione artistica. Ecco qua il bellissimo discone argentato a doppio lato, proprio come il caro, vecchio vinile! Ogni lato conteneva 60 minuti di video in formato PAL o NTSC. Nella foto e’ anche visibile un tradizionale Compact Disc audio  da 12 cm (Donald Fagen – Morph the Cat).

Una parte dei lettori in commercio, come il mio fedele  Pioneer CLD-2950, era di tipo dual-side, che in poche parole significa che l’utente non doveva alzarsi dal divano e cambiare il lato del disco manualmente! QUI potete vedere in azione il (complicato) meccanismo in oggetto.

Conclusioni

Pur essendo stato stato pubblicato in VHS, Video CD, DVD, HD-DVD e Blu Ray, questa e’ l’unica edizione di Top Gun in mio possesso. E non ho intenzione di comprarne ulteriori🙂

E poi il LD fa cosi’ anni ottanta, proprio come il film di Tony Scott.

cia’

Una Risposta

  1. Daniele

    Ciao,anche io ho top gun in laser disc pioneer (ho avuto pure quello philips in 4:3) !!!!!!!!!! mitico formato!!!!!!! l’adoro!!!!! ne ho più di 100!!!!
    Daniele

    dicembre 27, 2012 alle 7:13 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...