Position Locator (PL) – l’antenato del GPS portatile (update)

Update: sono riuscito finalmente a trovare la foto (ultima in basso) che prova che il Position Locator fu testato *anche* dagli “Old Reliables” (9th ID) e non solo dal “Grande Uno Rosso” (1st ID), in barba agli esperti (e reenactors) che affermavano il contrario. Piccola rivincita, hehehe🙂

positionlocatorvietnam

L’NCO ritratto nella foto sta impiegando un’esotica apparecchiatura denominata “Position Locator“.

Suddetta apparecchiatura, sviluppata negli anni sessanta dai Limited War Laboratories di Aberdeen Proving Ground (Maryland) e realizzata dalla Sperry Rand e dalla Westinghouse Electric Corporation,  combinava una bussola, un podometro (misura/conta passi) ed un accelerometro per calcolare la distanza percorsa e la posizione dell’operatore.

I calcoli erano affidati ad un piccolo computer con bussola sistemato in una valigetta (contenente anche le batterie) a cui era collegata, via cavo, un’unita’ di controllo remoto dotata di display numerico. Il computer aveva la funzione di convertire i segnali dei sensori in coordinate in standard UMT.

Dopo aver letto le coordinate sul display, l’operatore si avvaleva di mappe per determinare la propria posizione.

Le valutazioni operative del Position Locator avvennero sotto gli auspici dell’Army Concept Team In Vietnam (ACTIV) fra la fine degli anni sessanta e i primi anni settanta.

positionlocator2
Sergeant First Class  delle US Special Forces (Green Berets) con mappa e Position Locator. In Vietnam questo sistema venne testato in combattimento da tre grandi unita’: la 1st e 9th Infantry Division e dal 5th Special Forces Group (Airborne).

L’antenna “misura passi” allacciata ai jungle boots
(photo: Popular Science, Novembre 1970)

Il display/control unit ad 8 cifre. Il Position Locator impiegava il sistema di riferimento cartografico UTM (Universal Transverse Marcator)
(photo: Popular Science, Novembre 1970)

Altra immagine di un Position Locator. Notare il differente disegno dell’unita’ di controllo
(US Army photo)


Il primo esemplare del Position Locator (Serial No.1) riposto ai piedi di un fuciliere della 9th Infantry Division. Sullo sfondo e’ ben visibile  una CAR-15 con canna accorciata (photo: US Army)

**********************************************

Qui sotto un trafiletto tratto dal quotidiano dell’Alabama The Tuscaloosa News
(16 Novembre 1967)

3 Risposte

  1. Barnes

    Uhmmm, la Nona divisione? Sei sicuro? Non fu solo la Prima a ricevere i localizzatori portatili?

    maggio 15, 2010 alle 9:38 am

    • Aleks

      Ahhh, ancora co sta storia! Certo che sono sicuro. Non solo, alla 9th ID e’ arrivato proprio il primo esemplare! Guarda che gioiello.

      maggio 15, 2010 alle 9:40 am

  2. ottimo post…non lo conoscevo…

    ottobre 23, 2010 alle 8:30 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...