Archivio per dicembre 14, 2009

XM8 Armament Subsystem

Puntata numero due dedicata agli armamenti degli elicotteri leggeri da osservazione.

In questo numero trattero’ il sottosistema XM8 installato a bordo degli OH-6A e OH-58A.

L’XM8 e’ basato sul lanciagranate automatico M129 da 40mm.

*********************************************************************************************************

Il lanciagranate automatico (Automatic Grenade Launcher o AGL) ha rappresentato una delle poche reali innovazioni avvenute nel campo delle armi leggere nei decenni successivi il termine della Seconda Guerra Mondiale. Questa tipologia di armi ebbe il battesimo del fuoco durante la guerra del Vietnam, in larga parte a bordo di elicotteri cannoniera ed imbarcazioni da pattugliamento e assalto fluviale (vedi la longeva serie Mk 19).

Sebbene oramai scomparso dagli aeromobili, il lanciagranate a ripetizione nel corso degli ultimi 15-20 anni si e’ andato via via diffondendo quale arma da supporto per la fanteria. Esso ha affiancato o sostituito la Browning M2 nei veicoli fuoristrada leggeri (Humvee, Land Rover, G-Wagen) e in alcuni mezzi blindati e corazzati (Stryker, M1117, AAV-7).

*********************************************************************************************************

Il Philco-Ford M129

L’M129 e’ un lanciagranate a ripetizione concepito nel 1963 quale sostituto del problematico M75 (foto sotto), nato anch’esso nei laboratori di ricerca della Philco-Ford.

Il difetto principale dell’M75 era dovuto alla canna posta sotto il tamburo che conteneva l’azione (operating drum). Quando si faceva fuoco, il sistema soffriva di problemi di affidabilita’ dovuti alle sollecitazioni provocate da coppia e rinculo eccessivi. Nell’M129 il problema fu risolto spostando la canna al centro del tamburo stesso.

L’M129 fu una delle primissime armi camerate per la granata ad alta velocita’ (High Velocity Grenade) calibro 40x53mm SR. Questa munizione non va confusa con il tipo a bassa velocita’ (LVG 40×46) usato nei lanciagranate portatili quali l‘M79 “blooper” e l’M203.

L’M129 e’ completamente elettrico ed e’ azionato da un motore a corrente continua (DC) da 5/8 hp a 28V collegato ad una batteria esterna che provvede all’alimentazione dell’intero sistema.

Come e’ possibile osservare dalle foto e dal disegno sottostante, il motore  (drive motor) e’ posto all’esterno del tamburo, cosi’ da non subire gli effetti negativi del rinculo. Il collegamento fra motore e tamburo avviene attraverso comuni ruote dentate.

Caratteristiche:

Calibro: 40×53
Velocita’ alla bocca: 240 metri al secondo
Cadenza di tiro massima: fra i 400 e i 440 colpi al minuto
Gittata massima: 2200 metri
Gittata effettiva: 1500 metri
Lunghezza: circa 60 cm
Larghezza: 22,6 cm
Altezza: 23,3 cm
Peso: 43,3 kg
Passo della rigatura della canna: 1/48 pollici
Raffreddamento: ad aria
Alimentazione: a nastro
Munizionamento: granate AP tipo M383 e M384 ad alto esplosivo (HE) e M385 (inerte da esercitazione)

Le granate a frammentazione M383 e M384 contengono entrambe 54,5 grammi di alto esplosivo composition A5 (mistura di RDX al 98,5% e acido stearico al 1,5). La spoletta e’ la M533 con dispositivo di sicurezza che  arma la granata  solo dopo che quest’ultima ha percorso fra i 18 e i 36 metri.

Ogni granata ha un raggio letale di 5 metri, mentre puo’ ferire un uomo fino a 15. Esse sono provviste di un dispositivo di sicurezza che ne impedisce la detonazione accidentale: la granata esplode all’impatto solo quando sottoposta a forze centrifughe.

In questa immagine vediamo due granate inerti M385 (prive di testata esplosiva) e quattro del tipo M384 HE


M384 e M385

**********************************************************************************************************

L’XM8


Il sottosistema XM8 e’ molto simile all’M27, ad eccezione del tipo di arma usata (XM129 in luogo della Minigun) e del contenitore portamunizioni. L’XM8 e’ stato introdotto ufficialmente alla fine degli anni sessanta ed e’ rimasto in uso  nell’Esercito Americano per oltre un ventennio circa prima del ritiro ufficiale.


L’XM8 completo installato a bordo di un OH-6A. Il contenitore portamunizioni conteneva 150 granate (US Army photo)


XM8 privo del tamburo portamunizioni (US Army photo)


Dettaglio del lanciagranate M129 (US Army photo)


[Ad] Milk…new weapon of democracy


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 76 follower